Condannato a pagare il figlio $ 30.000 per sbarazzarsi della sua collezione di pornografia

Un americano di 43 anni vince una causa contro i suoi genitori per essersi sbarazzati della sua collezione di film e riviste pornografici, riferisce guardiano.

Un giudice del Michigan si è pronunciato a favore del 43enne David Werking, i suoi genitori dovranno pagare $ 30.441, o poco più di $ 38.000 CAN in base alla sentenza.

Il denunciante è tornato a vivere con i suoi genitori per 10 mesi dopo il divorzio. Poi si è trasferito nell’Indiana. Dopo aver lasciato la casa di famiglia, David Wearing nota la scomparsa delle scatole contenenti la sua collezione di materiale pornografico.

Il 43enne ha chiesto spiegazioni ai suoi genitori e suo padre ha risposto: “Onestamente, David, hai reso un grande servizio liberandoti di tutto questo”.

Non soddisfatto di questa risposta, David Werking ha deciso di citare in giudizio i suoi genitori per danni.

Il denunciante ha affermato che la sua collezione valeva circa $ 29.000. Durante il processo è stato chiamato un perito per determinare il vero valore dell’oggetto smarrito. Quindi il giudice ha concluso che poco più di $ 30.000 avrebbero dovuto essere pagati a David Werking. Inoltre, i suoi genitori devono pagare le spese legali del figlio, che sono $ 14.500.

READ  Multa di 2,5 miliardi di euro per una miniera d'oro canadese

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *