Fine del corso per le Tigri Gialle, logicamente battute dall’Italia

Il cammino della nazionale belga a Euro 2021 di pallavolo femminile è stato scandito dagli ottavi di finale. Le Yellow Tigers hanno perso 3 set a 1 (25-14, 23-25, 25-17 e 25-12) dopo 95 minuti di giocherà davanti all’Italia alla Stark Arena di Belgrado lunedì in Serbia.

Battuto dalla Francia nell’ultima partita del girone, il Belgio (FIVB 12) ha chiuso al 4° posto il girone A, sinonimo di duello contro l’Italia (FIVB 8), primo nel girone C dopo cinque vittorie in tanti duelli.

Il primo set ha visto l’Italia dominare i dibattiti, anche grazie alla sua potenza offensiva (25-14). Privo di Britt Herbots, che ha dovuto lasciare la selezione belga a causa di dolori addominali, i Yellow Tigers hanno reagito bene vincendo il secondo set (23-25) su un fallo di Paola Egonu, uno dei migliori giocatori al mondo.

L’Italia si è subito rimessa in carreggiata, ritrovando forza difensiva e precisione offensiva. La formazione di Davide Mazzanti quindi non era più molto preoccupato dai giocatori belgi nel terzo e quarto set (25-17 e 25-12). Egonu ha terminato la partita con ben 27 punti al suo attivo. lato belga, Celine Van Gestel ha registrato 11.

Figlie di Gert Vande Broek quindi non sono riusciti a fare meglio che nel 2019 agli ultimi Europei, dove sono stati battuti agli ottavi dalla Russia.

Quanto all’Italia, bronzo nel 2019, sfiderà nei quarti di finale la vincitrice del duello in programma questo lunedì sera tra Russia (FIVB 6) e Bielorussia (FIVB 34). Gli altri quarti di finale sono Turchia – Polonia, Serbia – Francia e Svezia – Paesi Bassi.

Questa edizione dell’Euro riunisce 24 paesi e si gioca in quattro diverse città. Gli altri tre gruppi (di sei) sono organizzati a Plovdiv in Bulgaria, Zadar in Croazia e Cluj-Napoca in Romania.

READ  Parma Juve 0-4: gol e highlights del match di Serie A. Doppio Ronaldo

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *