Alfa Romeo Giulia, ancora attraente

Turbo Show – Novità: Alfa Romeo Giulia, appena viene menzionato il suo nome, gli appassionati rabbrividiscono. Perché dagli anni ’60, la berlina italiana scolpita ha attratto gli automobilisti con un tratto di matita ineguagliabile e le sue prestazioni dinamiche. DNA preso dalla sua ultima generazione uscito nel 2016 e rivisto pochissimo negli ultimi mesi per scoprirlo con la sua veloce versione Veloce, dirigersi verso il suo paese d’origine e la bellissima regione Liguria.

Ahhhh l’Italia è il paese più bello del mondo con la Francia ovviamente la patria della pizza e, naturalmente AutomobiliCapirai le belle macchine.

Tra questi, come non parlare della strepitosa Giulia, che è stata lanciata nel 2016, non è ancora stata ridisegnata e che non è invecchiata di poco. È stato molto meglio perché Julia è una delle ultime guardiane del Tempio dell’Alfa Romeo, fino alla rivolta degli Stilantes, speriamo.

Sì, con l’avanzamento di Giulietta e Stelvio, Giulia costituisce un piccolissimo gruppo del marchio italiano. Un gruppo che si arricchirà presto, a partire dall’arrivo dell’avveniristico SUV compatto Tonale seguito dalla partecipazione delle altre Alfa sulla stessa piattaforma di Peugeot o DS, l’altra ammiraglia del gruppo. Ma nel frattempo dobbiamo restare un po ‘.

Allora, mi dirai quali sono i cambiamenti nella versione 2021 di Giulia Velucci? Beh, non si vede nulla, ma il tuo portafoglio rischia di lamentarti perché la penale è svanita molto, passando da 9.500 € a 2.500 €. Non male per un’auto da 280 CV e costa ancora 57.500 €!

Per ottenere questa splendida impresa, gli ingegneri hanno completamente rielaborato il sottocarro per migliorare l’aerodinamica, prolungato la vita operativa del cambio automatico a 8 velocità e ripristinato i parametri del motore e gli pneumatici intarsiati con una bassa resistenza al rotolamento. Insomma, hanno fatto di tutto per renderlo meno avido di anidride carbonica.

READ  Lady Gaga, BTS e Justin Bieber sono stati invitati all'episodio della riunione

Detto questo, abbiamo un po ‘di paura che il motore a benzina a 4 cilindri da 280 cavalli sia un po’ castrato. Partiamo sempre al volante, come in una Ferrari. E vedremo cosa ha da offrire.

Ebbene, il suono non è necessariamente lo stesso, ma non è affatto male, soprattutto in modalità dinamica con un piccolo tono metallico. Ci rammarichiamo anche di una leggera mancanza di span perché il motore si spegne sopra i 5.250 giri, e ci piace un po ‘di più soprattutto perché il cambio è reattivo e le prestazioni non sono affatto male.

Bastano 5 secondi 7 per raggiungere i 100 km / he una velocità massima reale di 240 km / h Cuore atletico Che ha di certo ancora l’invidia di alcuni concorrenti tedeschi!

Il suo comportamento dinamico è sempre un vero piacere! La struttura è chirurgica con un avantreno ultra stabile e uno sterzo estremamente diretto e di grande precisione.
E poi puoi divertirti dato che ha spinto così il culo è così divertente. Mamma, che divertimento!
E per chi vuole giocarlo in modo più confortevole, non preoccuparti che lo smorzamento sperimentale ti permetta di passare da un assertivo sportivo assertivo a qualcosa di più tradizionale. Prova che può fare tutto questo Julia!

Questo è ancora più vero dall’ultimo aggiornamento. Grazie a numerosi ausili alla guida e ad un sistema di infotainment aggiornato, Alfa Romeo Giulia ha colmato le proprie lacune. Certo, non è ancora né il più tecnico né il migliore della sua categoria, ma è senza dubbio il più affascinante. Una berlina nella più pura tradizione italiana, bella da guidare!

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *