6 gennaio attacco | Voleva 25 anni di carcere per aver fondato guardie giurate

6 gennaio attacco |  Voleva 25 anni di carcere per aver fondato guardie giurate

Il Dipartimento di Giustizia chiede una pena detentiva di 25 anni per Stewart Rhodes, fondatore del gruppo Oath Keepers, che è stato condannato per cospirazione sediziosa in quello che i pubblici ministeri hanno descritto come un complotto violento per tenere il presidente Joe Biden fuori dalla Casa Bianca, secondo la Corte. Documenti archiviati venerdì.


Rhodes è stato condannato da una giuria di Washington, DC a novembre in uno dei casi di più alto profilo archiviati durante l’attacco del 6 gennaio 2021 al Campidoglio degli Stati Uniti, quando una folla di sostenitori del presidente Donald Trump ha aggredito agenti di polizia, rotto finestre e fermato temporaneamente Congresso. Il certificato di vittoria del signor Biden.

Stuart Rhodes è stato ritenuto colpevole di aver pianificato un’insurrezione armata con membri del suo gruppo di estrema destra per impedire il trasferimento del potere presidenziale da Donald Trump a Joe Biden.

I pubblici ministeri hanno chiesto al giudice di imporre una pena detentiva di un quarto di secolo, sottolineando che il signor Rhodes è stato condannato per diversi reati – che comportano anche pene severe – nonché per cospirazione sediziosa, che comporta una pena detentiva di 20 anni.

Hanno chiesto al giudice di andare oltre le linee guida standard di condanna, sostenendo che i crimini costituivano terrorismo.

I pubblici ministeri hanno scritto che il processo ha stabilito che il signor Rhodes “ha guidato una cospirazione per usare tutti i mezzi necessari, compreso l’uso della forza, per opporsi al legittimo trasferimento di potere”. Hanno detto che il signor Rhodes “presenta un pericolo presente e unico per la società e la nostra democrazia”.

READ  La guerra in Ucraina | OSCE preoccupata per i "campi filtro" russi

“Sfruttando le loro posizioni di rilievo all’interno e per affiliazione con i Custodi del giuramento, questi imputati hanno svolto un ruolo fondamentale e familiare nell’opporsi con la forza al governo degli Stati Uniti, infrangendo il solenne giuramento che molti di loro hanno prestato servizio come membri delle forze armate degli Stati Uniti”, i pubblici ministeri ha scritto.

I pubblici ministeri chiedono pene detentive che vanno dai 10 ai 21 anni per altri otto imputati di Oath Keepers condannati al processo.

Le raccomandazioni sulla condanna arrivano il giorno dopo che i giurati in un caso separato hanno giudicato colpevoli di cospirazione per sedizione quattro leader di un altro gruppo estremista, i Proud Boys, tra cui l’ex presidente nazionale Enrique Tarrio. I Proud Boys sono stati accusati di un complotto separato per mantenere Donald Trump al potere con la forza dopo la sua sconfitta nelle elezioni del 2020.

Stuart Rhodes dovrebbe essere condannato il 25 maggio. Gli avvocati del signor Rhodes devono ancora fornire documenti che indichino per quanto tempo chiederanno al giudice di imporre. Hanno promesso di appellarsi alla sua condanna.

I pubblici ministeri hanno costruito il loro caso attorno a dozzine di messaggi in codice e altre comunicazioni nelle settimane precedenti al 6 gennaio, mostrando il signor Rhodes che raduna i suoi sostenitori per combattere per difendere il signor Trump e avvertendoli che potrebbero aver bisogno di “ribellarsi” per poter sconfiggere Joe Biden se Donald Trump non avesse agito.

Centinaia di persone sono state condannate per l’attacco, che ha ferito decine di ufficiali e ha spinto i legislatori a fuggire per salvarsi la vita. Tuttavia, il signor Rhodes e il suo coimputato, Kelly Meggs, presidente del capitolo Florida di Oath Keepers, sono stati i primi imputati il ​​6 gennaio ad essere giudicati colpevoli di cospirazione per sedizione.

READ  La fine dell'attesa nel Canale di Suez

Il signor Rhodes, che non è entrato in Campidoglio, è stato assolto dagli altri due capi d’accusa di cospirazione, ma è stato ritenuto colpevole di aver ostacolato la certificazione del Congresso della vittoria elettorale di Biden.

Il laureato alla Yale Law School ed ex paracadutista dell’esercito, che ha testimoniato sul banco dei testimoni al processo, ha insistito sul fatto che non c’era alcun piano per attaccare il Campidoglio e ha detto che le guardie giurate che hanno agito da sole. Il signor Rhodes ha detto che l’unico incarico delle guardie giurate quel giorno era fornire sicurezza all’alleato di Trump Roger Stone e ad altri dignitari durante gli eventi precedenti la rivolta.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *