Vladimir Putin, il Signore degli Anelli? Il boss offre 8 squilli agli alleati

Un riferimento ‘consapevole’ a ‘Il Signore degli Anelli’ o un semplice ricordo innocente?

• Leggi anche: Russia: il capo di Gazprom ammette che il 2022 è “molto difficile”.

• Leggi anche: I droni ucraini colpiscono l’inizio di un’escalation?

• Leggi anche: Corpo di combattenti russi nell’esercito ucraino

Vladimir Putin ha regalato otto anelli ai leader dell’ex Unione Sovietica alleata con Mosca, suscitando diverse interpretazioni poiché i riferimenti all’opera di Tolkien abbondano dall’inizio dell’offensiva in Ucraina.

Dopo un vertice a San Pietroburgo della Comunità degli Stati Indipendenti (CSI), alleanza di diverse ex repubbliche sovietiche, martedì il Cremlino ha presentato nove anelli d’oro con la scritta “Happy New Year 2023” e il logo della Commissione elettrotecnica internazionale .

Un anello è stato consegnato ai leader degli otto capi di stato stranieri presenti (Bielorussia, Armenia, Azerbaigian, Tagikistan, Kirghizistan, Turkmenistan, Uzbekistan, Kazakhstan), nonché a Vladimir Putin.

I commentatori hanno immediatamente tracciato parallelismi con il libro di JRR Tolkien “Il Signore degli Anelli”, in cui il signore del male, Sauron, offre nove anelli ai governanti umani che poi diventano suoi servitori, i “Nazgûl”.

L’unica differenza è che, nel libro, Sauron crea segretamente un anello aggiuntivo, l’Anello Unico, che rende possibile il controllo di tutti gli altri.

I critici del Cremlino, soprattutto in Ucraina, hanno paragonato Vladimir Putin a Gollum, una figura corrotta dall’Unico Anello, e il presidente ucraino Volodymyr Zelensky a Frodo, che ha deciso di prendere l’Unico Anello come un fardello per distruggerlo.

Dall’attacco del Cremlino in Ucraina, il governo ucraino ha regolarmente paragonato la Russia a “Mordor”, il regno di Sauron, e i soldati russi agli “Orchi”, i soldati di Sauron.

READ  Laicità | Indossare il velo islamico accende il dibattito politico in Belgio

Su Telegram, la politologa russa Ekaterina Shulman ritiene che questi nove episodi siano uno “scherzo” consapevole del Cremlino. Sottolinea che il logo CIS su detti anelli ricorda la forma dell ‘”Occhio di Sauron” raffigurato nell’adattamento hollywoodiano del libro.

Sul Kommersant FM russo, il giornalista meno entusiasta Dmitry Drizy osserva che l’idea di una “comunità ad anello” tra i nove leader “non è proprio il nostro argomento nelle circostanze attuali”.

In effetti, ci sono differenze importanti tra alcuni dei capi di stato presenti, in particolare i leader armeni Nikol Pashinyan e l’azero Ilham Aliyev, che si sono opposti alla questione dell’enclave separatista del Nagorno-Karabakh.

Dmitry Driz osserva che Alexander Lukashenko, il presidente della Bielorussia, uno dei pochi alleati di Vladimir Putin nel suo attacco all’Ucraina, è stato visto con un piccolo anello al dito.

E martedì sera il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, ha voluto stroncare le spiegazioni. “È solo un souvenir di Capodanno, non c’è niente di speciale”, ha detto, aggiungendo che Vladimir Putin non indosserà il suo anello d’oro.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.