Vino della settimana: Ramato, specialità del nord-est d’Italia

Scarpolo, ILRamato 2019, Friuli
14467891 $ 24,50

La parola “ramato” deriva dalla parola italiana “ramato” remo Significa “rame”. Quando l’uva Pinot Grigio, che deve il suo nome al colore grigio-rosato della buccia, viene pigiata e la buccia rimane per un po’ di tempo a contatto con l’ingrediente necessario, quest’ultimo assume un colore ramato e una consistenza leggermente più abbronzata.

Il caratteristico vino che se ne ricava, chiamato ramato, si differenzia dal rosato o aranciato per il suo aspetto ibrido, ma soprattutto per la sua storia strettamente legata al Friuli, una regione dell’Italia nord-orientale. , dove il Pinot Grace fu servito a metà del 19E secolo e fu ribattezzato grigio. Tradizionalmente i vignaioli friulani lasciavano ammorbidire il cuoio tinto di grigio per più o meno 24 ore con il vino tuilé (color mattone) prodotto fino agli anni ’60.

Nei decenni successivi, il successo commerciale del Pinot grigio come è conosciuto oggi fu tale che la maggior parte dei viticoltori del nord smisero di produrre ramato. È sicuramente Walter Scarpollo ad aver maggiormente contribuito a riabilitare questa curiosità friulana, lanciando nel 1982 una versione modernizzata del popolare Ramato.

Il Pinot Grigio in crosta viene messo a bagno a bassa temperatura per 18 ore prima della pigiatura. (Per gli orange wine, il processo di fermentazione continua durante la fermentazione, ad una temperatura più elevata, che aiuta ad una maggiore estrazione.) Questo breve contatto con la buccia arricchisce la struttura del vino, senza renderlo piccante, e permette inoltre una massima estrazione di gli aromi presenti nella buccia della piña gris.

Il 2019 è piuttosto conservativo al naso, con note che evocano più terra che frutta. Al palato ha una bella struttura e profumo di albicocca, spezie e tè oolong, da cui il vino prende in prestito anche una delicata amarezza, che assicura una buona longevità. Degustandolo stamattina presto, non ho potuto fare a meno di pensare alla cena, convinto che sarebbe stato buono con pomodori e basilico dell’orto. O anche con i finferli. O forse…

READ  Italia: la produzione industriale è scesa dell'1,5% a maggio

Benvenuto!

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.