Verso la creazione di un fondo sovrano sostenuto da guadagni inaspettati di gas in Mozambico – VivAfrik

Il presidente del Mozambico, parlando mercoledì 12 gennaio 2020 durante la cerimonia di inaugurazione del suo secondo mandato, ha confermato che il suo governo vuole creare un fondo sovrano volto a investire le entrate future nell’economia del Paese dalla gestione delle sue enormi riserve di gas. .

“Stiamo valutando la creazione di un fondo sovrano quest’anno per finanziare gli sforzi per diversificare l’economia (…) che può essere utilizzato dalle generazioni future”, ha accennato Felipe Nyusi.

Nello stesso anno, Maputo ha pubblicato una proposta modello per creare un fondo sovrano legato alle future entrate del gas del Paese. Secondo il documento, il fondo sarà gestito dal Ministero dell’Economia e delle Finanze. Se il sogno del capo di stato del Mozambico non si è ancora avverato, il progetto di creare questo fondo sovrano sta tornando ad occupare il dibattito.

In un’intervista condotta dalla stampa americana giovedì 21 aprile 2022, il ministro delle Finanze mozambicano Max Tonela è tornato sull’argomento, annunciando che il progetto del fondo sovrano, sostenuto da un grosso gas, del valore di 96 miliardi di dollari, dovrebbe essere lanciato all’interno del anno. .

Le autorità competenti stanno mettendo a punto il disegno di legge che disciplinerà la gestione del fondo […]. Dobbiamo assicurarci che la governance del fondo sia sufficientemente forte e speriamo che sia operativo prima che inizino le prime esportazioni di gas naturale liquefatto (GNL) in ottobre (2022), da un progetto offshore sviluppato da Eni.

La funzione del fondo sarà quella di creare risparmi e contribuire alla stabilità finanziaria quando i prezzi delle materie prime oscillano. Pertanto, metà delle entrate pubbliche dovrebbe andare al fondo e il resto al bilancio del governo per i primi due decenni di produzione di GNL, ha affermato lo stato del Mozambico.

READ  Felix Tshisekedi pone le basi per la cooperazione

A differenza del progetto GNL in Mozambico di Total Energy, il progetto di liquefazione del gas Eni del Paese non è esposto al rischio terrorismo, in quanto si trova offshore. Ciò ha consentito alla società italiana di idrocarburi di sviluppare normalmente il suo progetto, Coral South FLNG. Produrrà 3,4 milioni di tonnellate di GNL all’anno.

Moctar FICOU / VivAfrik

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.