Valerie Grenier vuole di più nel risultato e in arrivo

(Sportcom) Valerie Grenier non è il tipo da accontentare in pista. A riprova, il suo piazzamento n. 23 nel Super G non è stato lontano dall’essere riempito domenica ai Mondiali di Cortina d’Ampezzo, in Italia. E questo, anche se questo test di velocità è lontano dalla sua specialità.

“Ho fatto alcune cose buone, ma oggi non ho fatto cose buone sul percorso. Direi che è una prestazione soddisfacente, ma non lo è. So che posso fare molto meglio”, ha detto il migliore canadese della giornata con un tempo di 1min 24.85 al secondo.

In termini di aree di miglioramento, la 26enne è stata irremovibile: dovrà essere più dinamica alla prossima occasione se vuole scalare la classifica. Ancora di più se tutti gli elementi si uniscono per fornire un servizio che soddisfi le loro aspettative.

“Sono delusa soprattutto in alcune sezioni in cui penso che avrei potuto essere un po’ più agile e pulita all’inizio delle curve”, ha spiegato. Non avevo il controllo e non è andata come volevo, soprattutto perché il percorso era così bello e le condizioni perfette”.

Tuttavia, non è stato tutto nero per Grenier, che è stata più indulgente con se stessa alla conclusione della sua intervista telefonica con Sportcom. “Non è andata necessariamente come volevo, ma ho comunque ottenuto punti, quindi c’è qualcosa di positivo in questo”, ha scherzato la ragazza, che ha recentemente vinto la Coppa del Mondo per la prima volta nella sua carriera nello slalom gigante di Kranjska Gorà. Domenica ha aggiunto 8 punti al totale della sua stagione.

“È sempre bello essere in zona punti, anche se non è il massimo dello sci e non è la mia specialità. Raramente mi alleno velocemente, quindi è ancora un altro passo nella giusta direzione. Continuiamo a fare esperienza e ad acquisire fiducia”.

READ  Pattinaggio di figura: sul podio Marjorie Lagoy e Zachary Laga

In testa alla classifica, la norvegese Ragnhild Moynkel ha siglato la sua prima vittoria stagionale grazie al tempo di 1 minuto e 23,22 secondi. L’austriaca Cornelia Huter (+0.30sec) è stata decorata d’argento, mentre l’italiana Marta Pacino (+0.47sec) ha completato il podio.

Anche domenica, Marie-Michel Gagnon non è riuscita a finire la sua gara. Vittima di una caduta venerdì, lo sciatore del Lac Eichmine ha saltato il secondo round della competizione sabato, prima di tornare in pista 24 ore dopo, nonostante le contusioni.

Da parte sua, Simon Fournier era in Austria, partecipando ai Mondiali di Kitzbühel. Tuttavia, il Montrealer non è riuscito a completare il primo set.

I membri della squadra nazionale canadese saranno impegnati nella prossima settimana, che servirà da preparazione ai Mondiali di Courchevel e Meribel in programma dal 6 al 19 febbraio in Francia.

Valerie Grenier prenderà il via nello slalom gigante di Plan de Corones (Austria) martedì e mercoledì, mentre il suo compagno di squadra Lawrence Saint-Germain inizierà lo slalom il prossimo fine settimana a Spindleruv Mlyn, in Repubblica Ceca.

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *