Un’infermiera del Wisconsin è accusata di aver amputato il piede di un uomo per salvarlo nel negozio di tassidermia della sua famiglia

Un’infermiera del Wisconsin, negli Stati Uniti, è accusata di aver amputato il piede di un uomo morente per tenerlo nel negozio di tassidermia della sua famiglia.

Mary K. Brown, 38 anni, avrebbe tagliato il piede della vittima – senza il suo consenso o la guida del medico – il 27 maggio.

Secondo i documenti ufficiali ottenuti da WQOW, un’altra infermiera ha indicato che l’amputazione è stata eseguita in modo errato. Mio Brown le avrebbe anche detto che intendeva mostrare il piede con un cartello che diceva “Mettiti le scarpe, ragazzi”.

• Leggi anche: Almeno un morto dopo gli uragani negli Stati Uniti

Secondo quanto riferito, la vittima è stata ricoverata allo Spring Valley Health and Rehab Center a Spring Valley lo scorso marzo a causa di un grave congelamento ai suoi piedi. Entro la fine di maggio, i medici pensavano che l’uomo stesse morendo e il suo piede mostrava segni di necrosi.

Al momento dei fatti, l’uomo gemeva per il dolore e il testimone stava per denunciarlo alla polizia.

Secondo i documenti del tribunale, l’uomo avrebbe detto all’infermiera di aver sentito tutto e che soffriva di dolore da amputazione.

• Leggi anche: Jackpot da 1,6 miliardi di dollari alla lotteria Powerball degli Stati Uniti

Intervistata dalle autorità, Mary K. Brown ha affermato di aver tagliato l’arto della vittima per farla sentire meglio.

Secondo una dichiarazione del responsabile della struttura di cura, Kevin Larson, a WQOW, la sig.io Il marrone non funziona più lì.

Mary K. Brown è ora accusata di aver aggredito fisicamente una persona anziana e di aver causato intenzionalmente gravi lesioni personali. A fronte di una condanna a 40 anni di reclusione, tornerà in tribunale il 6 dicembre.

READ  Gabi Pettito è morta soffocata

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.