Una panoramica della dodicesima tappa

Romain Fiore, Media365, pubblicato giovedì 20 maggio 2021 alle 9:00.

Scopri il profilo della 12a tappa del Giro, che trasporterà i corridori da Siena a Bagno di Romagna su un percorso di 212 chilometri.

Peloton continuerà a salire in questa versione 104 del Giro con un ritorno in programma sugli Appennini, le terre toscane e l’Emilia-Romagna. Partendo da Siena, il percorso prenderà un programma denso di ricchezza culturale attraverso Firenze e la sua città dai mille e uno colori, baluardo della Rivoluzione Italiana, per incontrare una serie di ascese che li condurrà a Bagno di Romagna intorno ai 212 chilometri. . I corridori dovranno tenere duro perché solo i migliori in forma potranno brillare in questa tappa impegnativa, con partenza da Siena e 349 metri sul livello del mare, e il gruppo arriverà a 1.295 metri sul livello del mare in cima al Paso della Cala. In programma per questa tappa sono previste due gare di media velocità e quattro passaggi di seconda e terza classe prima di scendere alla finale di Bagno di Romagna.

Scalatori e pugni avranno sete di vittoria

La prima gara è il 76 ° chilometro, ai piedi della prima salita di giornata al Monte Morello e Tappa III. Fino al 19%, questa salita sarà appetitosa per il resto della tappa. I concorrenti dovranno collegare due passi di Classe II, e il Passo della Consuma aprirà le ostilità a 17 km 970 m. Infine, il Passo della Calla sarà lungo 15,3 chilometri con una pendenza media del 5,5%. Il Peloton scenderà quindi a Santa Sophia e alla sua Intermedia Race, che dista solo 22 chilometri dalla fine, Prima di iniziare l’ultima difficoltà di giornata, il Passo del Carnaio, con pendenze fino al 14%, prima di una discesa tecnica per raggiungere gli ultimi cinque chilometri. Scalatori e scalatori devono scommettere per la vittoria a meno che il maverick mattutino non resista al gruppo e giochi per una vittoria di tappa. Fai attenzione al percorso perché la pioggia dovrebbe accompagnare i corridori e potrebbero verificarsi cadute.

READ  Premier League | Il presidente della Federcalcio europea (UEFA) afferma che i club dissidenti devono cedere

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *