Un incentivo culturale in tempi eccezionali

“Tutti gli uomini hanno un’attrazione segreta per le rovine. Questa sensazione deriva dalla fragilità della nostra natura, dall’unione segreta tra questi effetti devastanti e la velocità della nostra esistenza”. François-René de Chateaubriand

Par Hajer Abdelkafi Kamoun – Non devi andare lontano per allontanarti dalla vita di tutti i giorni. Le Ville Romane di Cartagine, un sito noto anche come Odeon Hill, è un luogo straordinario ricco di storia e flora. Queste residenze furono erette in una posizione strategica, tra il teatro romano, e restaurate per ospitare alcuni eventi culturali come il Festival Internazionale di Cartagine, e tra le Terme di Antonino e l’Odeon, i cui resti sono visibili solo dietro El El . Moschea Abdeen. Questa posizione strategica ci ricorda l’importanza che i nostri antenati davano all’intrattenimento culturale, che a volte tendiamo a trascurare.

La visita ha un fascino incantevole grazie alla presenza di Umm Hassan, personaggio emblematico del luogo. Con il suo modo esilarante e molto simpatico di raccontare la storia, grandi e piccini finiscono per contrarsi con un po’ di emozione. Le informazioni iniziano con la storia di Elisa, la fondatrice di Cartagine, fuggita dopo la morte del marito Asherpa, ucciso dal fratello Pigmalione, avido di ricchezza e potere. Quindi la narrazione continua sull’inaugurazione dei Fenici, seguiti dai Romani, dai Vandali e poi dai Bizantini. Con i suoi mosaici di sostegno e le illustrazioni immutabili del passaggio di queste civiltà, Umm Hassan ci ricorda la ricchezza di questo paese, grazie alla diversità, soprattutto religiosa, dei secoli passati.
Nessun passaporto, visto, vaccino, permesso sanitario o test PCR necessari! Sicuramente chi ha accettato di visitare in poche ore per navigare nel sito, fa bene al corpo e all’anima.

READ  Cultura africana: gli incontri di maggio

Quando arrivi a Villa de la Volière, la villa meglio conservata in loco, hai un solo desiderio, ed è fare le valigie. Le colonne di marmo svettano fiere, simbolo di potere e lusso, su un pavimento ricoperto di mosaici, decorato con splendidi uccelli, simbolo di libertà e indipendenza. Sul balcone, un po’ a sinistra, scopriamo una piscina con una vista mozzafiato sulle nuove costruzioni, compresa la casa dei capi moderni.

Poi, il mare, azzurro, solo uno spettacolo che soffia una leggera brezza. Lontano, nel turbine dei suoi pensieri, abbiamo l’impressione di vedere l’Italia, Roma, se ci sforziamo di più e ci accigliamo un po’ di più. Roma, che ci si presenta al mattino. L’impressione di viaggiare nel tempo e nello spazio.. Andiamo ancora una volta orgogliosi della ricchezza della Tunisia!

Piccolo paese, ti amo così tanto.

Hajer Abdelkafi Kamoun

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *