Un consolato mobile amministra gli affari marocchini nella città di Latiano, nel sud Italia

Un consolato mobile amministra gli affari marocchini nella città di Latiano, nel sud Italia

Abdel Latif El-Baz – Heba Press

In attuazione delle direttive reali volte a migliorare la qualità dei servizi consolari a beneficio dei marocchini nel mondo, il Consolato del Marocco a Napoli, guidato dal Console Generale Mohamed Khalil, ha organizzato un consolato mobile nel quartiere di Latiano, nella regione di Brindisi, nel sud del paese, Italia.

In questa occasione sono stati consegnati documenti personali come passaporti biometrici, carte d’identità nazionali elettroniche e certificati giudiziari. Muhammad Khalil, Console Generale a Napoli, ha indicato in una dichiarazione a Heba Press che questo consolato itinerante è in attuazione delle direttive reali, e rientra nel quadro della direzione del Ministero degli Affari Esteri, della Cooperazione Africana e dei Marocchini Residenti all’Estero, che mira avvicinare i servizi consolari e amministrativi ai membri della comunità marocchina residenti all’estero.

Il funzionario diplomatico ha aggiunto che questa iniziativa “ha compreso la consegna di passaporti e carte nazionali”, sottolineando che “si è svolta in ottime condizioni e secondo il programma preparato, grazie alla risposta delle persone che accompagnavano il gruppo organizzatore”. Dal Consolato Generale, nonché grazie alla collaborazione dell’Associazione Victoire, del Comune di Latiano e di alcuni “attori associativi che hanno contribuito al successo di questo processo”. Questo consolato itinerante, organizzato grazie alla mobilitazione del tessuto collettivo attivo in particolare in questa regione, è stata l’occasione durante la quale il Console Generale, Mohamed Khalil, ha tenuto un incontro con i membri di queste associazioni per informarli delle misure adottate dal Ministero incaricato di fornire i servizi consolari locali alla comunità marocchina all’estero.

Questo spostamento consolare ha rappresentato anche l’occasione per scambiare idee e conoscere le preoccupazioni più importanti della comunità marocchina a Ltano e nelle province limitrofe, e per fare il punto sulle riforme strutturali intraprese dal Ministero degli Affari Esteri, dalla Cooperazione Africana e dai Marocchini Residenti all’Estero con l’obiettivo di elevare la qualità dei servizi consolari a beneficio della comunità marocchina, in attuazione delle direttive di Sua Maestà il Re Mohammed VI, semplificando le procedure amministrative e adottando un sistema di digitalizzazione e di nomina, nonché avvicinando l’amministrazione. Per i membri della comunità.

READ  La magistratura italiana condanna Vivendi a pagare a Mediaset 1,7 milioni di euro

Il funzionario diplomatico ha inoltre evidenziato gli ultimi sviluppi della questione nazionale, apprezzando, in questo contesto, le prese di posizione eroiche della comunità marocchina che non risparmia sforzi nel difendere la questione nazionale. Questa operazione è stata accolta con favore e ampiamente lodata da tutti i membri della comunità marocchina, che hanno espresso grande felicità e grande apprezzamento per questa iniziativa, che ha evitato loro la fatica di recarsi a Napoli e di beneficiare dei vari servizi consolari, in un momento in cui un gran numero di molti marocchini si stavano preparando per le vacanze estive nel paese.

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *