Ucraina: Blinken “non ha dubbi” sulla determinazione della Germania contro la Russia

Il capo della diplomazia statunitense, Anthony Blinken, ha confermato domenica che “non ci sono dubbi” sull’insistenza della Germania nell’affrontare la Russia, in un momento in cui il governo tedesco è oggetto di critiche per il suo rifiuto di consegnare armi all'”Ucraina”.

• Leggi anche: Calgary: i canadesi ucraini manifestano contro il rafforzamento delle forze russe

• Leggi anche: Fatti Ucraina e Biden

• Leggi anche: Ucraina: Londra accusa Mosca di “cercare di insediare un leader filo-russo a Kiev”

“Posso dirvi che i tedeschi condividono pienamente le nostre preoccupazioni e sono determinati e determinati a rispondere in modo rapido ed efficace e presentando un fronte unito”, ha affermato Blinken, ricordando di aver incontrato giovedì il cancelliere tedesco Olaf Schulz.

“Non ho dubbi su questo”, ha aggiunto il segretario di Stato americano, interrogato dalla Nbc sulle dimissioni di un tedesco di alto rango per aver sostenuto la Russia nel suo stallo con l’Occidente sull’Ucraina.

“Sono assolutamente convinto, sulla base delle numerose consultazioni che ho avuto con i nostri alleati e partner europei, che ci sarà una risposta immediata, specifica e unita” se la Russia attaccherà l’Ucraina, ha aggiunto alla CBS.

“Sono assolutamente convinto che ci sarà una risposta unificata, qualunque cosa faccia la Russia”, ha aggiunto quando gli è stato chiesto della possibilità di differenze tra gli europei se la Russia avesse invaso solo una parte dell’Ucraina.

Blinkin ha anche risposto alle critiche del presidente ucraino Volodymyr Zelensky, che ha recentemente suggerito che l’Occidente imporre preventivamente sanzioni alla Russia.

“Lo scopo di queste sanzioni è prevenire l’aggressione russa”, ha detto alla CNN.

“Tutto ciò che facciamo, compreso il lavoro con l’Europa sulle terribili conseguenze per la Russia, è progettato per tenere conto del presidente (russo) Vladimir Putin e per impedirgli di lanciare aggressioni, anche se allo stesso tempo continuiamo i nostri sforzi diplomatici. “

READ  I talebani promettono di proteggere gli operatori umanitari

Ha aggiunto che tali sanzioni ora imposte “perderanno il loro effetto deterrente”.

In un’intervista con il Washington Post pubblicata giovedì, Zelensky ha protestato dicendo che le sanzioni occidentali erano previste solo in caso di aggressione. Perché sostiene l’imposizione di sanzioni alla Russia in caso di invasione dell’Ucraina? Perché hai bisogno di sanzioni dopo che abbiamo perso tutto il territorio dell’Ucraina? “

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.