Tutto quello che c’è da sapere sulla febbre dengue, una malattia tropicale scoperta nei viennesi

Il caso di martedì è stato deciso. Sebbene questa infezione sia spesso lieve, a volte può causare sintomi gravi.

La febbre dengue, quella malattia infettiva di cui tutti sentiamo parlare, ma non sappiamo davvero come descriverla. Trasmesso dalle punture di zanzara, si trova principalmente ai tropici.

Questo martedì è stato rilevato un caso a Vienna, nel Var. Il controllo delle zanzare è stato pianificato immediatamente giovedì o venerdì notte per prevenire la diffusione della malattia. Un altro caso è stato identificato a Tolone a luglio.

• malattia spesso lieve

Nella maggior parte dei casi, il virus della dengue provoca una malattia asintomatica. La forma usuale è una febbre improvvisa accompagnata da dolore e un’eruzione cutanea sanità pubblica Francia.

Le persone asintomatiche nelle loro forme “classiche” hanno febbre alta ad esordio improvviso, accompagnata da brividi, mal di testa, dolore di reazione, nausea, vomito o eruzione cutanea. I sintomi simil-influenzali compaiono entro 3-14 giorni dopo una puntura di zanzara.

Tuttavia, casi rari possono portare a gravi complicazioni, a volte anche alla morte. La forma acuta di febbre dengue può verificarsi nell’1-5% dei casi asintomatici, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità.

L’Autorità francese per la sanità pubblica avverte che è “caratterizzata da una maggiore permeabilità vascolare che può portare a shock ed emorragie potenzialmente letali”.

• Non esiste un trattamento antivirale specifico

Non esiste un trattamento antivirale specifico per il virus della dengue. Per le persone infette che mostrano sintomi, in Francia è necessario un periodo di incubazione da quattro a sette giorni.

Se nel mondo esiste un vaccino contro la dengue, l’Autorità sanitaria suprema ha però emesso due pareri sfavorevoli sul suo utilizzo nel 2018 e nel 2019. Pertanto, la prevenzione si basa esclusivamente sui tradizionali mezzi di protezione contro le punture di zanzara.

READ  Sei domande sulla BPCO, une maladie qui touche 4 million de Français

Una malattia si diffonde in Francia

Se la Francia continentale non ha un clima tropicale, la diffusione delle zanzare tigre nel territorio aumenta il rischio di contrarre la dengue.

Oggi l’insetto è piantato permanentemente in 51 divisioni urbane. “In queste sezioni è possibile il rischio di una circolazione indigena della dengue dopo l’introduzione del virus da parte di un viaggiatore malato”, sottolinea ministero della Salute.

“Il controllo dei vettori delle zanzare e la protezione personale (repellente per zanzare, indossare abiti lunghi e larghi, ecc.) Sono i modi migliori per ridurre il rischio di epidemie”, spiega il rapporto.

Come la chikungunya e la Zika, la febbre dengue deve essere pubblicizzata per ridurre la trasmissione del virus.

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.