Trump fa una campagna in Alaska per la prima candidata Sarah Palin

Donald Trump ha fatto una campagna in Alaska sabato per Sarah Palin, l’ex governatore di uno stato nordamericano visto da molti come un precursore del movimento populista contro le élite, sostenuto dall’ex presidente repubblicano.

• Leggi anche: L’ex star di destra Sarah Palin annuncia di essere candidata al Congresso

• Leggi anche: Sarah Palin perde la causa per diffamazione contro Il New York Times

• Leggi anche: Trump non è più il direttore del suo gruppo mediatico

Mio Palin, 58 anni, si candidò per l’unico seggio dell’Alaska alla Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti, vacante dopo la morte prematura del repubblicano Don Young, che lo tenne per 49 anni.

Come Trump, negli ultimi dieci anni ha svolto un ruolo importante nella trasformazione populista del Partito Repubblicano nel tentativo di fare appello alla classe operaia.

Questo cristianesimo conservatore si è improvvisamente trovato sotto i riflettori quando il candidato presidenziale repubblicano John M.controCaino come suo vice alle elezioni del 2008.

Secondo molti osservatori, la sua ascesa durante la campagna elettorale ha spianato la strada all’ascesa di Trump alla Casa Bianca, che ha vinto otto anni dopo.

Sarah Palin sostiene le accuse infondate di frode avanzate da Donald Trump, che afferma di aver “rubato” la vittoria presidenziale del 2020 da parte dei Democratici in diversi grandi stati.

“In Alaska, non dovevamo preoccuparci perché abbiamo vinto”, ha detto l’ex presidente alla folla radunata in uno stadio di Anchorage.

Mio Palin ha detto al pubblico di aver sostenuto Trump dall’inizio della sua campagna nel 2016 perché il miliardario di New York l’ha sostenuta anche quando si è trovata e la sua famiglia sotto i riflettori.

READ  Risparmiare più di 35 ore in Domtar: 'lavoro duro'

Ha detto: “Mi stava scrivendo un biglietto e mi diceva: ‘Aspetta!”

Tutti i 435 membri della Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti devono essere rinnovati durante le elezioni di medio termine dell’8 novembre.

Donald Trump sta cercando di consolidare la sua presa sul Partito Repubblicano appoggiando i pro-candidati alle primarie contro la destra repubblicana più moderata.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.