Tre cineasti italiani tra le nomination al Festival di Cannes 2022

Svelata la selezione ufficiale per il 75° Festival di Cannes, che si svolgerà dal 17 al 28 maggio. Vi si trovano diverse opere italiane, in particolare con la franco-italiana Valeria Bruni Tedeschi.

Pierre Lescure, Presidente del Festival di Cannes, e Thierry Frémaux, Delegato Generale del Festival, hanno annunciato il 14 aprile l’elenco dei film selezionati, nella selezione ufficiale e in altre sezioni, in particolare Unertainness e Cannes Première. L’Italia, oltre ad essere presente attraverso la nuova partnership del festival con il brand Campari, è rappresentata da due registi italiani e un regista franco-italiano.

Marco Belluccio nella sezione Cannes Premier

Marco Bellochio, Palma d’onore nel 2021, è nominata nella categoria “Cannes Première”, una sezione del festival créée lors de la dernière edizione 2021. Le réalisateur italien y avait déjà présenté, Marx un document attendant portant Suo fratello è suo fratello. Quest’anno trasmetterà la sua serie TV Esterno Notaracconta il rapimento e l’assassinio del politico Aldo Moro da parte delle Brigate Rosse, argomento di cui aveva già parlato nel suo film Buongiorno, nota (2003). Quindi il regista 82enne si interessa ancora una volta alla storia d’Italia dopo onesto (2009), una biografia di Mussolini, o anche un traditore (2019) dedicata a Cosa Nostra attraverso il famoso mafioso Tommaso Postchita.

Mario Marton in concorso

Il regista e regista di Napoli è stato nominato per la prima volta in concorso per il suo film nostalgia Dedicato al Napoli. Il delegato generale della festa ha elogiato anche il capoluogo, la Campania, descrivendolo come “Grande Città del Cinema”Citando i registi Matteo Garrone (romano che si definisce “il figlio adottivo di Napoli”), Paolo Sorrentino, che alla sua città ha dedicato il suo film autobiografico “La mano di Dio”, o anche l’attrice, regista e produttrice Valeria Golino. È stato ucciso nel quartiere SanitàIl film è un adattamento del libro omonimo pubblicato da Ermanno Rea nel 2016, e presenta in particolare l’attore Pierfrancesco Favino.

READ  Ballando con le stelle: polemica sulla performance di Monica Bellucci nello show italiano

Valeria Bruni Tedeschi, italo-francese in concorso

La stampa italiana accoglie con favore anche la partecipazione al concorso ufficiale per il lungometraggio mandorli Di Valeria Bruni Tedeschi, attrice, sceneggiatrice e regista italo-francese. Questo film francese segue i giovani attori che hanno superato l’esame di ammissione alla scuola di teatro Nanterre des Amandiers alla fine degli anni ’80, organizzata da Patrice Chéreau, che la regista ha frequentato in gioventù. È stata premiata più volte come attrice e il suo lavoro da regista ha già vinto un Premio Speciale della Giuria nella sezione Un Certain Regard di Attrici (2007) e il suo film castello in italia (2013) faceva parte della selezione ufficiale di Cannes.

Elaine Blowing

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.