Tradurre la scienza in altre lingue

La loro assenza significa anche che molte di queste lingue non hanno nemmeno creato parole per concetti scientifici moderni. Con conseguenze tangibili nell’istruzione, Sospensione Recensione britannica temperamento natura, che fa l’esempio dello Zulu, una delle lingue più parlate nell’Africa meridionale, con 14 milioni di parlanti. parola usata, germi, battericida, ma non contiene una parola separata per virus o batteri. Gli esperti devono ancora essere d’accordo su una parola per l’evoluzione.

il progetto in questione, scienza della decolonizzazioneÈ stato lanciato lo scorso anno in collaborazione con il server di pubblicazione di AfricArXiv. Quest’ultimo, a sua volta, ha lanciato un appello quest’estate, dando agli autori tempo fino al 20 agosto per presentare gli articoli che vorrebbero vedere tradotti.

“Le lingue africane sono viste come qualcosa che si parla a casa, non a scuola, non nelle riunioni di lavoro. È la stessa cosa nella scienza”, si rammarica temperamento natura Kathleen Cimino, una delle ricercatrici coinvolte in questo progetto. Google è diventato una delle fonti di finanziamento, perché insieme a questa prima ondata di traduzioni è un vero e proprio dizionario di termini scientifici in queste sei lingue scienza della decolonizzazione vuole posare. Uno strumento che può essere improvvisamente utilizzato al di fuori dell’ambito dei ricercatori: giornalisti locali, promotori e persino nelle scuole.

Prendi il meglio di noi

Incoraggia Pieuvre.ca

READ  Ecco, è finita!

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *