Tour della Catalogna | Un’esperienza temporale di buon auspicio per Antoine Duchesne

Tutto bene per il ciclista Antoine Duchesen, che continua ad avanzare quando torna in sella. Per la prima volta da quando ha subito un intervento chirurgico nel 2019, un membro di Groupama-FDJ ha completato una corsa indolore contro il nervo sciatico martedì al Tour de Catalogne.


Sportcom

“Per me, è stata davvero una buona cosa. Poi non avevo molte ambizioni per questo (provando il tempo)”, ha detto Duchesen, che ha avuto un intervento di bypass dell’arteria iliaca alla gamba sinistra nel 2019. La sua ultima stagione è stata interrotta. dopo la diagnosi di mononucleosi. “Al momento sto facendo del mio meglio dall’intervento. Non sono ancora dove posso essere, ma sono al meglio da molto tempo”.

Finirà oggi alle 128H In classifica sono 2 minuti e 48 secondi di vantaggio sul vincitore Rohan Denis degli Enos Grenadiers. L’australiano ha completato la gara di 18,5 chilometri introdotta a Banyoles alle 22:27, davanti al francese Remy Kavagna (+5 secondi) e Joao Almeida (+28 secondi), entrambi del team Deckonink. – Un passo veloce.

Anche in questo caso, Kipiker Nicholas Zukovsi (Raleigh) ha segnato 106H Riga (+2 minuti e 19 secondi).

“Sono molto contento del mio impegno. Mi trovo tra i migliori al mondo e la concorrenza è molto agguerrita. Hai solo bisogno di guadagnare pochi secondi per spostarti in diverse località”, ha sottolineato Zukowski. L’atleta di Sainte-Lucie-des-Laurentides partecipa alla sua prima gara del World Tour di una settimana.

“Un giorno, spero di essere un po ‘più in alto nelle classifiche e di riuscire a padroneggiare il tempo del mio esperimento, un sistema che mi piace molto. Al momento sto riempiendo il mio divertimento con l’esperienza e cercherò di migliorarmi in diverse stagioni “.

READ  Krajinovich e Melman sono sopravvissuti

I prossimi due passaggi di questo numero sono 100H Il Tour de Catalunya presenterà grandi sfide in montagna per i ciclisti. Mercoledì dovranno percorrere 203 chilometri su un sentiero che terminerà con una bella salita alla stazione Walther 2000.

“Personalmente, aiuterò i miei compagni di squadra come meglio posso, che possono fare bene. Abbiamo cavalieri che possono fare bene in fasi così grandi”. Zukovsky ha concluso, “Vorrei essere opportunista e prendermi una pausa da quello per essere un capofila. ”

A78H Un posto per James Piccoli

James Piccoli si è classificato 78 °H Durante la prima fase di 98 km della Settimana Internazionale Copi e Bartale, Italia. Montrealer ha fatto segnare un tempo di 2 ore 19 minuti 5 secondi, lo stesso tempo del vincitore italiano Jacob Mari ت (ko (Vienny Szabo).

Mareczko è stato il più veloce nello sprint, battendo il britannico Mark Cavendish (Deceuninck – Quick Step) e il tedesco Marius Mayerhofer (Team DSM).

I corridori riprenderanno il lavoro mercoledì per una prova di 14 chilometri a Gatio.

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *