Thomas Meunier prima del Belgio – Italia a Euro 2020: “Sto aspettando la vittoria e nient’altro”

Il difensore dei Red Devils Thomas Meunier ha postato un messaggio sui social network della federazione calcistica belga.

« Ora, il mio buon obiettivo è diventare un nuovo (Jan) Vertonghen o un (Thomas) Vermaelen, per restare il più a lungo possibile in nazionale», ha dichiarato Thomas Meunier in un video trasmesso giovedì sui social della federazione. Il calcio belga alla vigilia dei quarti di finale di Euro contro l’Italia.

“Se nella squadra di base o nel gruppo, non mi interessa, ma voglio continuare a stare nella selezione il più a lungo possibile”, ha detto il nativo di Sainte-Ode, 29 anni e 51 presenze con i rossoneri. Diavoli. dal suo esordio in amichevole contro la Colombia nel novembre 2013, poi sotto Marc Wilmots. Meunier è ancora lontano dal record di Jan Vertonghen, che dal giugno 2007 ha fatto registrare 130 presenze con la maglia della nazionale.

“Rappresentare il mio Paese fino al prossimo Euro”

Il Dortmund sta già proiettando lontano con i Devils. “Spero di poter rappresentare il mio Paese fino al prossimo Euro. Sarebbe davvero fantastico”, ha detto Meunier, riferendosi al torneo continentale 2024 in programma per la Germania. “Penso che sia possibile, io che all’epoca avrei 33 anni. Penso che sia il momento giusto”, ha punteggiato Meunier, specificando che questa scadenza era un “minimo”.

Thomas Meunier ha anche brevemente anticipato il duello di venerdì contro l’Italia, la cui vincitrice entrerà nelle semifinali di Euro. “Sto aspettando la vittoria e nient’altro. Siamo concorrenti. Con la squadra che abbiamo, possiamo competere con qualsiasi altra grande nazione. Ma l’Italia è una squadra che non sottovaluterò mai”, ha detto il 29enne in un video diffuso giovedì sui social della federazione.

READ  la lunga storia del caffè

“Mai sentito a parte”

“Sono sempre stati presenti, a parte il ciarlatano del Mondiale 2018. L’Italia è e rimane una grande nazione del calcio. Francamente, penso che sarà un grande incontro “, ha aggiunto il giocatore del Dortmund.

Thomas Meunier ha iniziato l’Euro in panchina contro la Russia. “Non mi sono mai sentito escluso dal gruppo o non pronto. È importante essere preoccupati “, ha spiegato colui che tuttavia ha dovuto entrare rapidamente in partita a causa del grave infortunio al volto di Timothy Castagne. “Ero al 100%, molto motivato ed eccitato. È come se avessi iniziato l’incontro. “

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *