Berner ha guadagnato più di 1 euro su 8 sui suoi canali digitali.

Lo specialista tedesco Quofi ha pubblicato i suoi risultati annuali. Il volume dell’e-commerce è cresciuto del 30% in tutta Europa nell’anno finanziario aprile 2020-marzo 2021.

Nel corso dell’esercizio 2020-2021 appena concluso, il Gruppo Berner ha registrato una crescita del fatturato del +1,2% (1,061 miliardi di euro rispetto a 1,048 miliardi di euro dello scorso anno), rispetto all’anno precedente, “nonostante condizioni molto difficili”. Secondo il comunicato stampa dell’azienda tedesca, “le vendite online hanno contribuito in modo significativo a questo risultato”. Spinto da un “grande aumento” di nuovi clienti (+54%), lo specialista di quofi “ha stabilito un nuovo record assoluto per gli ordini effettuati tramite i suoi canali digitali (negozio online e app mobile).”

Italia super in forma

Dopo aver aumentato l’attività di e-commerce del 18% nel 2019/20, il Gruppo Berner ha registrato un aumento di circa il 30% nel 2020/21 per raggiungere i 121 milioni di euro. Il Benelux mantiene la sua posizione di leader nel gruppo con una quota del 30% del fatturato nell’e-commerce.
Tuttavia, un paese e una regione hanno sovraperformato. L’Italia ha registrato una “crescita eccezionale” del 113% e la regione orientale, che comprende l’Austria e altri otto mercati (dalla Lettonia all’Ungheria, passando per la Croazia) ha registrato un “notevole aumento del 40%,% delle sue vendite online”. Secondo il comunicato, i canali digitali hanno generato più di 1 euro su 8. “Nei paesi del Benelux questa cifra ha raggiunto quasi 1 euro su 4”.

La Francia resiste

In generale, il marchio Berner ha mantenuto il suo fatturato al livello dell’anno precedente, guadagnando quindi oltre 814 milioni di euro (contro gli 815 dell’anno precedente). “La regione meridionale è la regione che ha resistito meglio all’epidemia con un aumento dell’1% del suo fatturato (circa 400 milioni di euro), nonostante questa regione includa tre paesi, Francia e Spagna. E il Portogallo, da molto tempo il tempo ha visto misure di contenimento più rigorose che altrove”.
Per quanto riguarda il marchio BTI, specializzato in prodotti per l’edilizia, ha registrato un aumento delle vendite del 6% a 123 milioni di euro.

READ  Turchia e Unione Europea: gli europei sono pronti per l'unificazione, non 'passando la spugna'

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *