Secondo quanto riferito, Hitler “ha fatto molte cose buone”, dice il nuovo libro

Washington | Un giornalista del Wall Street Journal ha detto in un libro che sarà pubblicato il 13 luglio che Adolf Hitler “ha fatto molte cose buone”.

I commenti, che l’ex presidente degli Stati Uniti ha negato di aver detto, sarebbero stati fatti a margine di una visita in Europa nel centenario della fine della prima guerra mondiale, secondo Michael Bender, autore di “Honestly, We Won This Election ,” i cui estratti sono stati pubblicati mercoledì prima della loro uscita. .

Michael Bender afferma che l’osservazione è avvenuta durante una “lezione di storia improvvisata” data a Donald Trump dal suo allora capo dello staff, John Kelly.

E così l’ex generale dei Marines stava “ricordando al presidente delle nazioni che erano su entrambe le parti durante il conflitto” e “collegando i punti tra la prima e la seconda guerra mondiale, nonché tutte le atrocità (permesse da) Hitler”.

Si diceva che questo argomento “tornasse indietro”, si diceva che John Kelly avesse “detto al presidente che si sbagliava, ma Trump è rimasto fedele alle sue posizioni”, riferendosi alla ripresa economica della Germania guidata dal partito nazista negli anni ’30.

Il giornalista, citando fonti anonime, fa notare che il “capo di gabinetto” del miliardario avrebbe risposto: “Non si può parlare bene di Adolf Hitler. Per niente”.

Michael Bender afferma inoltre che Donald Trump “ha una sorprendente ignoranza della storia”, in particolare della schiavitù e della segregazione negli Stati Uniti.

La visita di Donald Trump in Francia ha scatenato un’altra polemica, quando ha cancellato la sua visita a un cimitero americano vicino a Parigi, spiegando che il maltempo lo rendeva impossibile.

READ  Con l'avvicinarsi della data delle elezioni | La Russia vuole cancellare Alexei Navalny dai social network

Ma secondo The Atlantic, il presidente non ha visto l’obiettivo. “Perché vado in questo cimitero?” E il giornale ha riportato nel settembre 2020 citando fonti anonime che ha detto ai membri del suo team, è pieno di perdenti.

Donald Trump chiamerebbe “idioti” anche i 1.541 soldati americani morti durante la battaglia di Belleau Wood, prima di chiedere “chi sono i buoni” durante quel conflitto.

La Casa Bianca ha negato con forza le accuse.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *