Relazioni ucraino-russe | Erdogan non vuole “aumentare le tensioni”

(Istanbul) Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha dichiarato, sabato, che non vuole che le tensioni tra Russia e Ucraina si intensifichino, poiché il conflitto continua a est, mentre la Turchia ha annunciato il passaggio previsto delle navi da guerra statunitensi attraverso il suo stretto nel Mar Nero .


France Media

Il nostro obiettivo principale è garantire che il Mar Nero rimanga un mare di pace e cooperazione. “Non vogliamo aumentare le tensioni nella nostra regione comune”, ha detto il presidente turco durante una conferenza stampa con il suo omologo ucraino Volodymyr Zelensky, in visita nel suo Paese.

“Crediamo che l’attuale crisi debba essere risolta con mezzi pacifici sulla base del diritto internazionale e del rispetto dell’integrità territoriale dell’Ucraina”, ha aggiunto.

Funzionari ucraini e americani hanno espresso la loro preoccupazione nei giorni scorsi per l’arrivo di migliaia di truppe e attrezzature russe al confine russo-ucraino, in mezzo a nuovi eventi tra le forze di Kiev e separatisti filo-russi nella Russia orientale.

Il capo di stato turco ha anche confermato che la Turchia è pronta a concedere “qualsiasi forma di sostegno” per risolvere il conflitto e che si è rifiutata di riconoscere l’annessione della Crimea da parte della Russia.

Da parte sua, il presidente ucraino ha sottolineato che “è necessario il sostegno della Turchia per ripristinare la nostra sovranità regionale”.

Ankara ha annunciato, venerdì, che due navi da guerra statunitensi transiteranno il 14 e 15 aprile attraverso il Bosforo verso il Mar Nero, in conformità con l’accordo di Montreux.

Questo trattato, risalente al 1936, garantisce la libertà di navigazione per le navi civili nello stretto turco. Tuttavia, i paesi che non si affacciano sul Mar Nero devono annunciare 15 giorni prima del passaggio delle loro navi da guerra che non possono rimanere sul sito per più di 21 giorni.

READ  Ha ordinato ulteriori ispezioni su alcuni Boeing 777

Venerdì, il presidente russo Vladimir Putin ha chiesto durante una telefonata con la sua controparte turca di preservare il trattato, che ha sollevato potenziali domande su un progetto di canale, recentemente in Turchia.

Selon des Observateurs, une éventuelle suspension du traité pourrait faciliter access à la mer Noire des navires de guerre de pays non riverains, come les États-Unis et d’autres États membres de l’OTAN, ce que Moscou voit d’un Occhio cattivo.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *