Registra un’ondata di caldo in California

(Sacramento) Martedì un’ondata di caldo da record ha reso la vita miserabile in gran parte degli Stati Uniti occidentali, quando la California è entrata nella sua seconda settimana di caldo torrido che ha messo a dura prova la fornitura di elettricità dello stato con una domanda record e l’ha portata quasi a ordinare un blackout . . La gente ha cercato di mantenere la calma.

Inserito alle 6:32

Adam Raggio
Agenzia di stampa

Il California Autonomous System Operator (CAISO), l’entità che sovrintende alla rete elettrica dello stato, ha emesso un avviso di fase tre che gli consente di attingere a fonti di alimentazione di riserva. L’allarme è un passo indietro rispetto all’ordine che prevede un’interruzione di corrente.

Il picco della domanda di elettricità ha raggiunto 52.061 megawatt martedì, ha detto Kaeso, molto più alto del precedente record di 50.270 megawatt stabilito il 24 luglio 2006.

Al calare della notte, le attività hanno chiuso e la domanda è diminuita.

In precedenza, CAISO ha pubblicato un messaggio sulla sua app mobile invitando i clienti a ridurre il consumo di elettricità e avvertendo che “se non intervieni potrebbero verificarsi interruzioni di corrente”.

L’allerta di fase 3 si è conclusa alle 20:00 di martedì senza interruzioni di corrente. CAISO ha ringraziato i clienti, pubblicando un messaggio su Twitter affermando che “la conservazione dei consumatori ha svolto un ruolo enorme nella protezione dell’affidabilità della rete elettrica”.

Tuttavia, anche senza interruzioni intenzionali, decine di migliaia di persone sono rimaste senza elettricità nel nord della California.

Circa 35.700 persone hanno perso il potere nella Silicon Valley e nelle parti meridionali e interne della San Francisco Bay Area. La maggior parte delle interruzioni sono legate al calore, ha detto martedì notte Jason King di Pacific Gas & Electric. Non è noto quando verrà ripristinata l’alimentazione.

READ  L'attaccante del Campidoglio soffriva di malattie mentali

Sacramento, la capitale dello stato della California, ha stabilito un record martedì con temperature che salgono a 46,7 gradi Celsius, superando il precedente record di 45,5 gradi Celsius stabilito nel luglio 1925, secondo il National Weather Service.

Nella Bay Area di San Francisco, le temperature hanno superato i record storici in una mezza dozzina di città. Martedì a Los Angeles, le temperature erano intorno ai 30 anni, spingendo il secondo distretto scolastico più grande della nazione a limitare l’uso di asfalto e campi da gioco in cemento.

Nel vicino Nevada, Reno ha visto temperature che hanno raggiunto i 41°C martedì, il giorno più caldo in assoluto di settembre, battendo il record precedente per questa data, 35,5°C nel 1944.

A Salt Lake City, nello Utah, a più di 1.219 metri sul livello del mare, le temperature erano di circa 20 gradi più alte del normale, raggiungendo i 40,5 gradi Celsius martedì, il giorno di settembre più caldo mai registrato dal 1874.

Gli scienziati affermano che il cambiamento climatico ha reso l’Occidente più caldo e più secco negli ultimi tre decenni e continuerà a rendere il clima più estremo e ad aumentare la frequenza e la distruzione degli incendi. Negli ultimi cinque anni, la California ha subito il più grande e distruttivo incendio nella storia dello stato.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.