Quasi 130 incendi dolosi registrati quest’estate in Italia

(Belga) L’agenzia italiana incaricata della protezione delle foreste quest’estate ha denunciato quasi 130 piromani e ne ha arrestati altri quattro. Ha anche inflitto sanzioni amministrative per 530.000 euro, secondo quanto riferito lunedì dai carabinieri.

La maggior parte degli incendi boschivi che hanno colpito la Penisola quest’estate sono stati avviati di proposito o sono dovuti a negligenza. I loro autori hanno così appiccato fuochi per rinnovare i pascoli o per vendicarsi della pubblica amministrazione, ha spiegato la polizia. In alcuni casi è anche vandalismo. Quest’anno sono state particolarmente colpite dagli incendi le regioni meridionali di Calabria, Campania e Puglia, nonché le isole di Sicilia e Sardegna. La siccità persistente, il caldo e il forte vento hanno contribuito alla propagazione delle fiamme. Gli incendi divampano in gran parte del Paese dalla fine di luglio. La Protezione Civile invia ogni giorno bombardieri d’acqua Canadair nelle zone colpite. A volte le fiamme raggiungono anche i centri abitati. Cinque persone sono morte in Calabria, secondo i media. Le fiamme hanno causato ingenti danni al settore agricolo e distrutto parti di parchi naturali protetti. (Belga)

READ  Giro d'Italia - Vincenzo Nibali: "Il mio Giro è iniziato con difficoltà ..."

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *