Qualificazioni Mondiali 2022: Svizzera squalificata (1-1), l’Italia perde l’occasione per avvicinarsi al Qatar

Continua lo status quo tra Italia e Svizzera. Le due scelte si sono concluse venerdì sera con un pareggio (1-1), durante la settima e penultima giornata delle qualificazioni ai Mondiali 2022. Allo Stadio Olimpico di Roma, Silvan ha aperto e distrutto le marcature (11) e poi Giovanni Di Lorenzo ha risposto (36), mentre Jorginho ha sbagliato un calcio di rigore, a fine partita. Del resto questo risultato finale è più affare per la Squadra Azzurra, che detiene la testa del girone C, con una migliore differenza reti e quindici unità, proprio come Nati, secondo. Tutto si deciderà dunque nell’ultimo giorno: l’Italia si recherà in Irlanda del Nord, mentre la Svizzera ospiterà la Bulgaria lunedì sera alle 20:45.

Tutto avrebbe potuto cambiare durante gli ultimi minuti di questo incontro. Innanzitutto Jorginho, attraverso un rigore concesso da Domenico Berardi davanti a Ulysses Garcia, ha avuto l’opportunità di consegnare quasi un biglietto ai suoi partner, i campioni d’Europa, per il Qatar. Ma colpendolo con il piede destro ha superato (90).

Idoneo. Coppa del Mondo

‘Se facciamo tutti i gol stasera non segneremo…’: Occhio alla Sindrome dell’Italia 2018

4 ore fa

Jorginho ha sbagliato gli ultimi tre rigori con l’Italia

Dopo aver segnato ciascuno dei suoi primi sei rigori con l’Italia, Jorginho ha sbagliato gli ultimi tre rigori, di cui due contro la Svizzera (compresi i tiri in porta). Poi, agli straordinari, Gianluigi Donnarumma è quasi costato caro alla sua famiglia, con un assegno fallito, troppo vicino alla sua gabbia. Da vicino, Andy Zecheri avrebbe potuto segnare a porta vuota, ma alla fine non ha avuto l’ultima parola (90+3). L’Italia ha appena vissuto molte più emozioni di quante ne abbia provate in tutto il suo meeting.

READ  In Italia, un'intera regione è confinata ... per errore

Poco attraente, a differenza del solito, la Squadra Azzurra si è affidata alle sue pepite, come Nicolo Barella (22) o addirittura Federico Chiesa (24), che non sono riusciti a ingannare Yann Sommer, mentre il risultato era già favorevole allo svizzero. Dopodiché, il portiere Nati non è stato esente da sbavature e anche molto in ritardo sulla sua uscita, davanti a Giovanni Di Lorenzo, arrivato ad ingannarlo con una punizione (36, 1-1). Il Napoli ha segnato il suo secondo gol per l’Italia (in entrambe le qualificazioni ai Mondiali) e il primo gol del presidente italiano dall’ottobre 2020, con Stephan El Shaarawy contro la Moldova in un’amichevole. L’obiettivo è quello di rendere uguali le due squadre.

Giovanni Di Lorenzo è davanti a Jan Sommer.

Credito: Getty Images

Non ci sono margini di errore per Squadra Azzurra

Perché, dopo un migliore avvio di gioco, gli uomini di Murat Yakin sono riusciti ad aprire le marcature, attraverso l’intermedio Sylvan Widmer, autore di un calcio brillante e potente, per entrare in superficie (0-1, 11°). ), mentre riesce ad essere pericoloso anche Fabian Scherr (32° classificato). Prima di Widmer, l’ultimo gol della Svizzera contro l’Italia è stato segnato da Gökhan Inler in un’amichevole nel giugno 2010, sempre con un tiro da fuori area di rigore.

Nel secondo atto le due squadre sono state universalmente neutralizzate, anche se Sommer si è trovato felice di allontanarsi, con i piedi, lontano dal tentativo di Lorenzo Insigne (76). Si distingue per quello d’Italia, che conserva il suo trono prima ancora di considerare un duello finale in queste qualifiche. Gli uomini di Roberto Mancini non sono ancora sconfitti, e non avranno il diritto di sbagliare, se vorranno evitare, ancora una volta, il rischio di riportare la vita alla stessa situazione del 2017.

Jorginho

Credito: Getty Images

Coppa del Mondo

Di fronte alla Svizzera e ai suoi fantasmi nel 2018, l’Italia vuole evitare il suo passo falso

Ieri alle 22:45

Nations League – Finali

Condoglianze all’Italia

10/10/2021 alle 14:54

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *