Premio Le Petit Nicolas per l’animazione al Festival di Annecy

Presentato fuori concorso al Festival di Cannes a maggio, “Le Petit Nicolas” ripercorre l’origine della nascita del famoso scolaro di letteratura per l’infanzia dalle penne dei suoi creatori, il designer Jean-Jacques Sempi e l’autore René Goscinny, rispettivamente doppiati da Laurent Lafitte e Alain Chabat.

Combinando i ricordi personali dei coautori e scene frizzanti o poetiche con lo scolaro, il film di Amandine Friedon e Benjamin Massubry — co-sceneggiato da Anne Goscinny, figlia di René — uscirà nelle sale a ottobre.

Le prix du jury est revenu à “Interdit aux chiens et aux Italiens” d’Alain Ughetto qui y ritraccia l’histoire de ses grands-parents, partis du berceau familial du nord de l’Italie au début du XXe viesièle in Francia.

Il cinema svizzero sotto i riflettori

Dieci film d’animazione sono stati selezionati nel concorso principale del Festival di Annecy, un grande evento di cinema d’animazione, che si è svolto interamente in presenza dal 13 al 18 giugno, due anni dopo l’epidemia.

Il cinema d’animazione svizzero di quest’anno è stato premiato ad Annecy. In totale, quindici film sono stati presentati in concorso nelle sezioni del programma ufficiale. Quattordici programmi speciali sono stati dedicati al cinema d’animazione svizzero negli ultimi 100 anni.

Molti di loro si sono distinti, in particolare la produzione franco-italo-svizzera “Proibita ai cani e agli italiani” di Alain Augetto, per la quale ha ricevuto un premio della giuria. Nei cortometraggi, “The Record” del regista Jonathan Laskar ha vinto il premio come opera prima.

Sono state premiate altre opere svizzere intersecate da Dirk Coe con il Premio del Festival “Out of Bounds”, “Less Invention” di Noah Ernie con il Premio YouTube e “Fox Queen” di Marina Rosset. Premio del pubblico giovane e Premio per la migliore musica originale.

READ  Come Trieste è diventata l'epicentro della protesta della tessera sanitaria

Istituito nel 1960, il Festival di Annecy ha dati storici di partecipazione per questa edizione: 13.248 visitatori accreditati al festival provenienti da 106 paesi, con un aumento dell’8% rispetto al 2019, l’anno record precedente.

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.