Premi del Festival del cinema di sensibilizzazione sulla salute

Si è conclusa domenica la seconda edizione del film di sensibilizzazione alla salute, che si è tenuta presso la Cineteca Città della Cultura di Tunisi dal 19 al 25 settembre, alla presenza del presidente onorario di questa sessione, l’attore Raouf Ben Omar, e di alcuni medici e specialisti. Nel campo della salute e del cinema.

Questa sessione ha una dimensione internazionale poiché sono stati proiettati 608 film provenienti da 54 paesi, suddivisi in cinque temi: cancro (15 film), AIDS (21), salute sessuale globale (32), salute mentale (275) e un tema di salute gratuita (265 ).

Dopo quattro settimane di proiezione, la giuria ha selezionato 40 film che hanno partecipato al concorso ufficiale. Per ogni argomento sono stati assegnati cinque premi per un totale di 10.000 dinari o 2.000 dinari.

– Il tema dell’AIDS: un film del regista tunisino Inas Said, dal titolo “Stiamo tutti resistendo”.

Tema Cancro: Prima che sia notte dall’Italia regia di Conceto Scotto

– Problema di salute mentale: il film “Hug Me” dall’Iran, diretto da Ahmed Sedkish

– Il tema della salute sessuale: il film “Avon (carne)” dalla Nigeria, diretto da Anita Abada.

– Argomento libero: film francese “Un elefante sulla luna” di Benjamin Barthelemy.

La giuria è composta da professionisti della salute, del cinema e della comunicazione provenienti da Tunisia ed Egitto. Esso consiste in

1- Tarek Bin Shaaban, Direttore della Cineteca

2- Dr. Samir Al-Maqrani, capo del Programma Nazionale AIDS

3- Lassad Sawa, Direttore dell’Ufficio delle Nazioni Unite sull’AIDS in Tunisia. 4-

4- Reem Meddeb, giornalista radiofonico tunisino specializzato in salute

READ  La suora lesbica continua ad andare avanti

5- Ibrahim Riad, giornalista e produttore cinematografico.

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.