Più di mezzo milione di persone sono tornate in Ucraina

Domenica, il ministero dell’Interno ucraino ha annunciato che più di 500.000 persone sono tornate in Ucraina dall’inizio dell’invasione russa.

• Leggi anche: diretto | Il 39° giorno di guerra in Ucraina

• Leggi anche: Quasi 4,2 milioni di rifugiati sono fuggiti dall’Ucraina

• Leggi anche: Pitch: Londra chiede “indagini sui crimini di guerra”

“Durante la scorsa settimana, 144.000 persone hanno lasciato l’Ucraina e 88.000 persone sono arrivate. In totale (…), circa 537.000 dei nostri connazionali sono tornati in Ucraina”, ha affermato il ministero in una nota, citando i dati del Servizio di frontiera di Stato.

Da parte sua, l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) sabato ha registrato 4.176.401 ucraini che sono partiti all’estero dallo scoppio del conflitto il 24 febbraio, ovvero 38.559 ucraini dal conteggio precedente del giorno prima.

L’Europa non vedeva un tale afflusso di rifugiati dalla seconda guerra mondiale.

Circa 205.500 non ucraini sono fuggiti dall’Ucraina, ha affermato l’Organizzazione internazionale per le migrazioni delle Nazioni Unite, incontrando a volte difficoltà a tornare nei loro paesi di origine.

In totale, più di dieci milioni di persone, più di un quarto della popolazione, sono state costrette ad abbandonare le proprie case, sia attraversando il confine in cerca di rifugio nei paesi vicini, sia trasferendosi in un altro luogo in Ucraina.

Prima di questo conflitto, l’Ucraina aveva più di 37 milioni di abitanti nel territorio controllato da Kiev, che quindi non include la Crimea (sud) che la Russia ha annesso nel 2014, né le regioni orientali controllate da allora dai separatisti filo-russi. generale.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.