Perché la famiglia Gucci è arrabbiata con Ridley Scott?

È vero, il film è spietato per la famiglia Gucci, e parla di notizie sporche: l’assassinio di Maurizio Gucci (interpretato da Adam Driver), erede della casa italiana, sponsorizzato alla fine dalla sua ex moglie Patrizia Reggiani (Lady Gaga) degli anni ’90. “La famiglia Gucci si riserva il diritto di prendere qualsiasi iniziativa per tutelare il proprio nome e la propria immagine, nonché i propri stretti parenti”, hanno osservato all’ANSA gli eredi di Aldo Gucci (1905-1990), il fondatore del marchio. . Questi eredi sono particolarmente feriti dalla descrizione di Patrizia Reggiani, “una donna condannata per aver ordinato l’omicidio di Maurizio Gucci (presentato) come vittima”. Deplorano anche la rappresentazione di Aldo Gucci e dei suoi parenti come “rivoltosi, ignoranti e insensibili al mondo che li circonda”.

Lady Gaga e Adam Driver, a Milano lo scorso marzo, durante le riprese dell’ultimo film di Ridley Scott “House of Gucci”, che ha scatenato le ire della famiglia del marchio di lusso italiano.

equipaggio dall’inferno

“House of Gucci” è diretto dal britannico Ridley Scott, 83 anni, e autore di molti dei film più iconici degli ultimi 40 anni come “Blade Runner”, “Alien”, “Il Gladiatore” o “Thelma e Louise”. Tuttavia, il film, che ha sconvolto la famiglia Gucci, sembra aver guadagnato l’approvazione di Gucci (il gruppo Kering). Borse e accessori di marca appaiono costantemente sullo schermo e l’attrice Salma Hayek (la signora Pinault in città) interpreta un indovino e complice di un crimine. Il resto del cast è altrettanto glamour: Lady Gaga (che ha vinto un Oscar per “A Star is Born” due anni fa) interpreta “Black Widow” Patrizia Reggiani, uscita di prigione otto anni fa, Adam Driver interpreta Maurizio Gucci, Al interpreta Pacino è il ruolo della generazione che la consegnerà al fianco di Jeremy Irons, e Jared Leto è Paolo Gucci, il non amato della famiglia, che finirà per farlo.

READ  L'Oréal prevede una ripresa delle vendite di cosmetici con la fine della crisi

 

In cartellone anche la francese Camille Cotten con il ruolo di Paola Franchi. Sedurrà Maurizio Gucci e provocherà l’ira di Patrizia e la sua rovina. AFP ha spiegato che la serie “Ten Percent” (“Call My Boss” in inglese) è stata pubblicata negli Stati Uniti: “È stato così divertente essere spintonati nel bel mezzo del jet set italiano negli anni ’80!” Stati.

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *