Per caso, gli scienziati hanno scoperto strane creature sotto i 900 metri di ghiaccio in Antartide

Una scoperta straordinaria. Gli scienziati hanno notato per la prima volta creature che vivevano nelle profondità dell’Antartide quando hanno guidato una spedizione per il British Survey of Antarctica.

Lo scopo era raccogliere i sedimenti dal fondo del mare per poter studiare la storia della banchisa. Scavando il ghiaccio fino a 900 metri di profondità nella barriera di ghiaccio Fisher-Rhone nell’Oceano Antartico, sono stati in grado di osservare organismi sconosciuti che vivono in un ambiente particolarmente ostile. Oltre alle temperature estremamente basse, la completa assenza di luce rende impossibile la fotosintesi.

L’oceanologo Huw Griffiths, autore principale dello studio relativo alla scoperta, pubblicato in ha commentato: “Questa scoperta è un incidente così felice che spinge le idee in un’altra direzione e ci mostra che la vita marina in Antartide è incredibilmente speciale e incredibilmente adatta per un mondo ghiacciato . “. Lunedi Entro i limiti delle scienze marine.

Una scoperta importante

Una scoperta particolarmente importante, poiché è la prima volta che siamo stati in grado di osservare forme di vita stabili e sottili (appuntate a uno stent, nota) come spugne che vivono in tali luoghi. Pertanto, gli scienziati sono stati in grado di osservare 15 spugne attaccate a un’asta, una spugna attaccata direttamente a una roccia e 22 oggetti non identificati finora.

Di conseguenza, questa scoperta mette in discussione le attuali teorie sulla sopravvivenza in condizioni così estreme, spiegano i ricercatori. “La nostra scoperta solleva molte più domande che risposte, ad esempio come ci sono arrivati? Cosa hanno mangiato? Per quanto tempo non erano lì? Quanto erano comuni queste rocce ricoperte di vita? Sono le stesse specie che vediamo fuori la piattaforma di ghiaccio o sono nuove specie? E cosa? “Accadrà a queste comunità se la piattaforma di ghiaccio crolla?”

Nei prossimi mesi si svolgeranno nuove spedizioni per capire meglio come questi organismi possono sopravvivere. “Per rispondere alle nostre domande, dovremo trovare un modo per avvicinarci a questi animali e al loro ambiente: meno di 900 metri di ghiaccio e 260 chilometri dalle navi in ​​cui si trovano i nostri laboratori”, hanno spiegato gli scienziati nel articolo relativo alle loro scoperte. Ciò significa che come scienziati polari, dovremo trovare modi nuovi e innovativi per studiarli e rispondere a tutte le nuove domande che ci poniamo. “

Anche da vedere

READ  Happy Home Paradise Aggiornamento principale gratuito ed espansione a pagamento per Animal Crossing

You May Also Like

About the Author: Adriano Marotta

"Pluripremiato studioso di zombi. Professionista di musica. Esperto di cibo. Piantagrane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *