Overwatch 2 – Contenuti PVE di Overwatch 2: Blizzard rivede radicalmente le sue ambizioni

Overwatch 2 – Contenuti PVE di Overwatch 2: Blizzard rivede radicalmente le sue ambizioni

Overwatch 2 doveva distinguersi dalla prima opera su licenza grazie al suo forte contenuto PvE. In mancanza di risorse, Blizzard sta rivedendo le sue ambizioni al ribasso: i contenuti PvE saranno limitati a missioni una tantum.

Ricorda cosa ha spinto lo sviluppoMonitoraggio 2Parallelamente allo sfruttamento della prima opera: la prima Overwatch Era uno sparatutto PvP e Episode II ruotava attorno a contenuti PvE basati in particolare su una campagna testuale e un sistema di progressione degli eroi (in particolare sbloccando gradualmente gli alberi dei talenti). Ricordiamo inoltre che lo sviluppo di Overwatch 2 è stato caotico, soggetto a tempistiche complesse che dovevano essere combinate con l’agenda della Overwatch League, fino al lancio parziale del gioco, con una riprogettazione delle meccaniche PvP dell’Episodio I, ma senza il suo PvE. contenuto che Bufera di neve Ho promesso dopo.

In tal senso, il direttore del gioco Aaron Keller e il produttore esecutivo Jared Neuss hanno preso parte a un live streaming ieri sera per discutere la tabella di marcia per le prossime tre stagioni di Overwatch 2 e la lezione principale della serata si riduce più o meno al fatto che lo sviluppo le ambizioni per la modalità PvE di Overwatch 2 sono state notevolmente ridimensionate.

Concretamente, Blizzard sta abbandonando la modalità PvE di Overwatch 2 e il sistema di progressione a lungo termine per gli eroi giocabili, a favore di missioni PvE una tantum che possono essere collegate o meno alla storia ufficiale e globale della licenza (storie principali) in base al gioco. modelli strutturati di eventi temporanei fin dalla prima opera .
Secondo Aaron Keller, invece di offrire “una grande versione del PvE” per Overwatch 2, lo sviluppatore si affida ora a “esperienze cooperative più frequenti e diversificate” che faranno parte dei contenuti stagionali del gioco (e quindi monetizzabili). La sesta stagione di Overwatch 2 sarà contrassegnata dal “primo grande evento basato sulla storia di Overwatch 2”, che assume la forma di “una nuova serie di missioni che lanceranno un nuovo arco narrativo”.

READ  I sotterranei arriveranno presto ai portici

mancanza di risorse

Comprendiamo che la mancanza di mezzi giustifica questo cambiamento di approccio. Secondo Jared Neuss, il team di sviluppo di Overwatch 2 “ha creato un sacco di contenuti straordinari, tra cui fantastiche missioni (…) e nuovi nemici super divertenti da incontrare (…), ma sfortunatamente, tutto lo sforzo necessario per portare tutto insieme richiede In un’esperienza di gioco Blizzard merita enormi risorse” lo studio chiaramente non può raccogliere. Secondo il produttore, Blizzard si è trovata di fronte a una scelta: “Continuare a dedicare tutti questi sforzi al PvE nella speranza di arrivare un giorno in futuro per offrire un’esperienza definitiva o concentrarsi sulla versione attuale del gioco”.

Quindi lo studio ha fatto la sua scelta in termini di risorse (e senza dubbio anche nell’attività dei server di gioco), ma bisogna ammettere che non corrispondeva alle promesse iniziali – che era proprio per giustificare l’abbandono del primo . Attenti al secondo. Una semplice sensazione “è tutto per il gusto di farlo”, quindi.

You May Also Like

About the Author: Adriano Marotta

"Pluripremiato studioso di zombi. Professionista di musica. Esperto di cibo. Piantagrane".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *