Nella sua prima visita a Bruxelles, Meloni fa la pacificazione

Tono costruttivo lontano dalle polemiche: nella sua prima visita a Bruxelles, il nuovo primo ministro italiano di estrema destra, Giorgia Meloni, giovedì ha scelto un tono calmo con i leader dell’UE, insistendo su scambi “positivi” e rimanendo conservatrice su punti critici come l’immigrazione.

“Sono felice dell’atmosfera che ho trovato a Bruxelles”, ha detto la sovrana 45enne, dopo i suoi due incontri con Roberta Mezzola, presidente del Parlamento europeo, Ursula von der Leyen, presidente della Commissione, e Charles Michele. , Presidente del Consiglio di Amministrazione.

“Dal punto di vista umanitario e personale, c’è stato uno scambio molto franco e positivo”, ha aggiunto la prima donna presidente del Consiglio italiana, alla guida del governo di più destra dal dopoguerra.

La donna che guida la terza economia dell’eurozona ha mostrato la sua determinazione a concentrarsi sul delicato tema degli alti prezzi dell’energia, una battaglia già iniziata dal suo predecessore Mario Draghi che chiedeva una soluzione alla questione dei Ventisette e criticava l’individualismo. L’approccio di Berlino.

Ha affermato di aver “presentato il punto di vista italiano”, ha insistito sul fatto che una soluzione europea dovrebbe essere “fornita il più rapidamente possibile”, difendendo l’idea di un tetto massimo ai prezzi del gas.

Anche la tua parte conciliante Ursula von der Leyen ha menzionato nel tuo tweet il “segnale forte” che hai inviato questa visita. “E’ stata una buona occasione per discutere di temi cruciali”, ha aggiunto, riferendosi in particolare all’Ucraina, all’energia e alla questione dei migranti.

Il suo faccia a faccia con la signora von der Leyen è stato particolarmente atteso dal momento che la protesta in Italia è stata provocata dalle dichiarazioni del Presidente della Commissione, che, prima delle elezioni nella penisola, aveva avvertito delle conseguenze per l’Italia in caso di deviazione dai principi democratici.

READ  105 migranti soccorsi dopo che la loro imbarcazione è affondata al largo delle coste del Paese

Segno di una certa cautela da entrambe le parti, non è stata organizzata alcuna dichiarazione congiunta al termine di questi tre incontri attentamente controllati, sullo sfondo di una crisi energetica che mette a dura prova la resistenza del sindacato.

– ‘Orecchie attente’ –

Ma i partecipanti hanno cercato di evidenziare i punti di convergenza.

“Siamo completamente alleati con l’Ucraina”, ha detto Roberta Mitsola dopo l’incontro. “Continueremo a sostenere le sanzioni. Siamo uniti nel riaffermare il nostro sostegno all’Ucraina”, ha aggiunto.

Secondo l’esperto politico Lorenzo Codogno, il leader italiano non è affatto arrivato a Bruxelles con intenzioni belliche: “Melone è pragmatico e vuole essere visto come un leader moderato”, come ha detto all’Afp.

I leader europei, dal canto loro, speravano di cogliere l’occasione per “comprendere meglio le intenzioni di Meloni”, secondo Sebastien Millard, direttore del Jacques Delors Institute.

Sembra improbabile uno scontro sul Fondo europeo per la ripresa post-pandemica, di cui l’Italia è il principale beneficiario per circa 200 miliardi di euro, anche se la Meloni dice di voler fare degli “aggiustamenti” per tenere conto dell’aumento dei prezzi dell’energia, e questi gli adeguamenti devono essere negoziati a livello “Artistico”, secondo il signor Kodogno.

Ma sarà difficile per Bruxelles evitare il confronto sull’immigrazione, argomento prediletto dall’estrema destra in Italia, che è una delle principali vie di accesso per i migranti in Europa.

Il nuovo leader italiano ha chiaramente fatto la differenza su questo punto.

Ha spiegato: “Abbiamo parlato, ovviamente, di flussi migratori e della domanda italiana di cambiamento (…) secondo cui la priorità, già sancita dagli standard europei, è la difesa delle frontiere esterne”.

READ  Attacchi Usa contro "organizzatore" dell'ISIS in Afghanistan - rts.ch

“E’ un argomento molto delicato e molto importante”, ha proseguito, confermando, senza ulteriori dettagli, di aver trovato “un orecchio comprensivo” a Bruxelles.

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.