Mubasher – Polonia e Bielorussia: il G7 chiede a Lukashenko di porre fine “immediatamente” alla crisi migratoria

La comunità internazionale

Giovedì le maggiori potenze del Gruppo dei Sette hanno invitato la Bielorussia a porre fine “immediatamente” alla crisi migratoria in corso ai confini dell’Unione europea, accusando Minsk di cercare di “distogliere l’attenzione” dalle violazioni del diritto internazionale e dei diritti umani.

In un comunicato, i ministri degli Esteri del Regno Unito (che detiene la presidenza di turno del Gruppo dei Sette), Francia, Stati Uniti, Canada, Germania, Italia, Giappone e Unione Europea hanno condannato “il coordinamento del sistema bielorusso di l’immigrazione illegale attraverso i suoi confini”.

“Chiediamo al regime di fermare immediatamente la sua campagna aggressiva e di sfruttamento per evitare più morte e più sofferenza”, hanno detto.

“Le azioni del regime bielorusso costituiscono un tentativo di distogliere l’attenzione dal suo continuo disprezzo per il diritto internazionale, le libertà fondamentali e i diritti umani, compresi i diritti del proprio popolo”, hanno scritto.

I paesi del G7 chiedono a Minsk di concedere alle organizzazioni internazionali “l’accesso immediato e senza ostacoli alla fornitura di aiuti umanitari”. Hanno espresso la loro “solidarietà” con Polonia, Lituania e Lettonia, vittime dell'”uso provocatorio dell’immigrazione illegale”, hanno affermato.

READ  Non ci sono miglioramenti nei ristoranti tradizionali prima del 2022

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *