Morbo di Alzheimer, inclusività e beneficenza (parte 2)

Suggerimenti di base e fogli di processo di supporto passo passo
Con 5 suggerimenti suddivisi in documenti pratici e illustrati attraverso progetti simbolici di ispirazione, la guida fornisce un supporto passo dopo passo ai leader dei progetti futuri, che inizino o meno.

Coinvolgere le persone con malattia di Alzheimer
Andy Hyde, fondatore di Go Upstream, ha sviluppato un progetto per rendere i trasporti più inclusivi al fine di migliorare la mobilità per le persone con demenza. Testimonia il contenuto e la ricchezza dei laboratori di discussione con pazienti e agenti di trasporto che hanno permesso di partecipare alla costruzione del progetto.

– Approfitta dell’esperienza del giocatore principale
Il Palais de Tokyo ha sviluppato tour completi e laboratori di arteterapia dedicati ai pazienti e alle loro famiglie in collaborazione con France Alzheimer. L’esperienza dell’associazione ha permesso di fare un passo avanti nella legittimità e capacità dell’istituzione culturale di accogliere persone affette da malattia di Alzheimer.

Ottenere supporto finanziario o esperienza
Il fondatore della Maison des Sages ripercorre le origini del progetto e la difficoltà di trovare il supporto necessario per realizzarlo. La casa è stata aperta nell’ottobre 2019 e ora beneficia di numerosi supporti grazie a gruppi di protezione sociale, partnership private e sponsorizzazioni aziendali e private.

Impara a comunicare in modo appropriato
Scopri i commenti sul Levallois Sports Club che offre lezioni complete di ping pong. Grazie a un piano di comunicazione ben ponderato e un’ampia copertura mediatica, il progetto ha beneficiato più di 50 pazienti e ha aumentato la visibilità del club.

Valutazione del progetto per misurarne l’efficacia
L’associazione italiana Alzheimer Bari ha voluto cambiare le dimensioni e rendere capillare la rete dei supermercati “Spesa Più”. Alla luce del successo del sito “pilota”, il modello è stato valutato, adattato e distribuito a tutti i tredici punti vendita della rete.

READ  Zone in misure di emergenza | La sanità pubblica voleva vietare alcuni viaggi tra le regioni

La bozza di questa guida è nata durante il primo incontro regionale del Gruppo Alzheimer a Nizza nel settembre 2019 che ha spinto i membri del gruppo a fare diverse osservazioni:
1 – Il numero di iniziative globali per i pazienti e i loro assistenti è aumentato in Francia,
2. È spesso indossato da persone che soffrono personalmente del morbo di Alzheimer o che sono in contatto con pazienti malati, oa causa della malattia di uno dei loro genitori,
3 – Si riferisce la maggior parte del tempo al settore pubblico, associazioni di beneficenza o enti di beneficenza, e raramente al settore “commerciale”.
4. Mancano strumenti pratici per aiutare coloro che sono coinvolti nella vita quotidiana, che non sono specializzati nella malattia di Alzheimer o nella disabilità, a “impegnarsi” in modo semplice con questo problema sociale e contribuire al suo raggiungimento. Rispondere ,
5. Costruire una società inclusiva è una delle condizioni per affrontare la sfida dell’invecchiamento cognitivo. Questo progetto sarà inevitabilmente a lungo termine, ma avrà successo solo se tutti gli attori quotidiani vi parteciperanno.

Il gruppo si è avvalso di un gruppo di lavoro composto da attori istituzionali e responsabili di progetto guidati dalla Fondazione Médéric Alzheimer. Non tutti i leader di progetto testimoniano in medicina sociale o sanità, che è ciò che rende la loro certificazione così forte.

« Abbiamo tutti un ruolo da svolgere nel migliorare la vita quotidiana delle persone con malattia di Alzheimer. Il nostro obiettivo è dire ai professionisti che non provengono dalla salute o dalla medicina sociale che possono contribuire a questa causa sociale, e soprattutto che sono legittimi a farlo. “Conclude Segolene Charney, Project Manager che ha coordinato la produzione della guida.

READ  Perché ai panda giganti piace pulirsi con lo sterco di cavallo?

*Lanciato dalla Médéric Alzheimer Foundation nel 2019 e riunito da Agirc-Arrco, l’Associazione delle province di Francia e Francia Alzheimer, Mutualité Française, SFGG e UNAF.

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *