Misurazione dell’Osservatorio delle Hawaii | Un nuovo record per la concentrazione di anidride carbonica nell’aria

(Washington) Nonostante la pandemia di coronavirus, il livello di anidride carbonica2 L’atmosfera ha raggiunto il suo livello più alto a maggio da quando è stata misurata 63 anni fa da un osservatorio alle Hawaii, hanno detto gli scienziati lunedì, lanciando l’allarme.


Agenzia di media Francia

Nel maggio 2021 è stata superata la soglia delle 419 parti per milione, l’unità di misura utilizzata per misurare l’inquinamento atmosferico, secondo la National Oceanic and Atmospheric Agency (NOAA).

Queste misurazioni sono state effettuate presso l’Osservatorio di Mauna Loa alle Hawaii, situato idealmente sulla cima di un vulcano, dove sono state registrate dal 1958.

Maggio è solitamente il mese con il più alto contenuto di anidride carbonica ogni anno. L’anno scorso, a maggio 2020, il tasso registrato era di 417 parti per milione.

“Non vi è alcuna indicazione osservabile nei dati delle perturbazioni economiche globali causate dalla pandemia di coronavirus”, ha affermato la fondazione.

D’altra parte, altre prove scientifiche indicano che questo tasso non è stato effettivamente raggiunto da milioni di anni.

Questo livello è “simile” a quello che era “tra 4,1 e 4,5 milioni di anni fa, quando la CO .2 “Era vicino a 400 parti per milione o più”, ha detto l’agenzia in una nota. A quel tempo, secondo gli studi, il livello del mare era di circa 20 metri più alto e vaste foreste occupavano parti dell’Artico.

Aggiungiamo circa 40 miliardi di tonnellate di inquinamento da anidride carbonica2 nell’atmosfera ogni anno”, ha affermato lo scienziato della NOAA Peter Tans. “Se vogliamo evitare un cambiamento climatico catastrofico, la nostra massima priorità deve essere la riduzione dell’inquinamento da anidride carbonica.2 a zero alla prima data possibile. ”

READ  Aftershocks rock Indonesia as earthquake death toll rises

L’anidride carbonica è generata dalla combustione di combustibili fossili per il trasporto o la produzione di energia elettrica, ma anche da altre pratiche come la produzione del cemento, la deforestazione…

Questi gas serra intrappolano il calore, causando gradualmente il riscaldamento globale. Persiste nell’atmosfera e negli oceani per migliaia di anni, osserva NOAA.

Nonostante decenni di negoziati, la comunità globale non è stata in grado di rallentare in modo significativo gli aumenti annuali dei livelli di anidride carbonica, per non parlare di invertirli.2 nell’atmosfera”, ha lamentato l’agenzia statunitense.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *