Missione su Marte: ancora lontani dal sogno alla realtà

Missione su Marte: ancora lontani dal sogno alla realtà

“L’ossessione per Marte esiste da molto, molto tempo”, spiega Olivier Hernandez, direttore del planetario di Rio Tinto Alcan. Se Segni d’acqua Sono stati scoperti sul pianeta e non si sa se quest’acqua sia adatta ad alimentare la vita.

“Marte avrebbe assomigliato alla Terra qualche miliardo di anni fa, ma ci sono stati cambiamenti nel clima del pianeta, e anche nella posizione del pianeta, quindi il pianeta non era più abitabile.”

Il planetario sta attualmente dedicando una mostra immersiva a Marte. Durante questa mostra, gli spettatori vengono guidati dall’intelligenza artificiale per conoscere meglio la vita quotidiana sul Pianeta Rosso. “Marte non ha nemmeno un campo magnetico che lo protegga, né un’atmosfera. Gli esseri umani si trovano di fronte a questi raggi cosmici. Possono renderli sterili e avere un grande impatto sui loro reni”, spiega Hernandez.

E vivere da qualche altra parte su un altro pianeta?

Di fronte alle sfide poste da Marte si stanno esplorando altre opzioni come Venere o gli esopianeti. “Venere è spesso chiamata la sorella della Terra, ma ha un forte effetto serra, piogge acide e temperature fino a 200 gradi Celsius. “Non è nemmeno una buona idea”, ha affermato Olivier Hernandez.

Mercurio ha un lato sempre rivolto al sole dove fa molto caldo. “Non è nemmeno un pianeta abitabile”, aggiunge il direttore del planetario.

Afferma che gli esopianeti rimangono una “possibilità”, ma la realtà di ciascuno di essi pone molte sfide alla vita umana.

“Non esiste un piano B per il pianeta”, conclude Hernandez. “Se il nostro pianeta non è più abitabile, allora lo è Peccato per noi!”

READ  Call of Duty Black Ops - Cold War: tornano due mappe iconiche nella stagione 5?

You May Also Like

About the Author: Adriano Marotta

"Pluripremiato studioso di zombi. Professionista di musica. Esperto di cibo. Piantagrane".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *