Mark Zuckerberg critica Cupertino

Il 7 giugno, il fondatore e CEO di Facebook ha annunciato, Mark Zuckerberg, Apple ha attaccato di nuovo. L’uscita è iniziata bene. Ha infatti chiarito che la sua azienda aspetterà almeno fino al 2023 prima di penalizzare i creator che utilizzano il social network per promuovere e vendere i propri lavori ed eventi.

Ha infatti confermato che l’azienda, a questo punto, non ha intenzione di prelevare una percentuale delle entrate generate da eventi online, abbonamenti e vendite di prodotti effettuate direttamente su Facebook. Ma più di questo annuncio, è l’intervento diretto ad Apple che non ha mancato di rispondere.

Mark Zuckerberg lancia palle rosse ad Apple

Nel suo post sul blog, Mark Zuckerberg Continua, spiegando che quando Facebook rischierà di agire in questa direzione, la commissione addebitata sarà inevitabilmente inferiore al 30% addebitato dall’azienda mele. Una trattazione poco convincente che illustra ancora una volta la misura in cui le due società sono in guerra tra loro.

Guerra infinita?

Qualche settimana fa, Apple ha inferto un duro colpo assicurando che lancerà nuove funzionalità che aiutano a rispettare la privacy, che potrebbero avere un impatto diretto anche sugli annunci che vengono implementati su Facebook e quindi sui ricavi che genera per l’azienda, perché non consentirà il targeting come era Da prima.


READ  Il Biomutant sarà migliorato su Xbox Series X | S ma non ancora in Xbox Game Pass | Xbox One

You May Also Like

About the Author: Adriano Marotta

"Pluripremiato studioso di zombi. Professionista di musica. Esperto di cibo. Piantagrane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *