Maria Sol Ferreri Capote è diventata la prima arbitro donna nella storia della Serie A

Maria Sol Ferreri Capote diventerà la prima donna arbitro della Serie A la prossima stagione dopo essere stata promossa venerdì al vertice della squadra arbitrale di calcio italiana.

“E’ un sogno che si avvera, un momento storico, Maria Sol è stata promossa perché se lo merita”Lo ha detto il presidente dell’Associazione Italiana Arbitri (AIA), Alfredo Trentalang, dopo aver svelato l’elenco dei game manager per la stagione 2022-23.

La scorsa stagione Ferreri Capote ha già arbitrato gare di Serie C (Terza Divisione) e una partita di Coppa Italia tra Cagliari e Cittadella.

La 32enne fa ora parte del Comitato Nazionale Arbitri, che le permette di allenarsi ufficialmente in partite di prima classe.

Gli arbitri donne vengono sempre più incorporati nelle partite di calcio maschili. A maggio, la FIFA ha annunciato che sei donne sarebbero state nell’elenco degli arbitri per la Coppa del Mondo in Qatar (21 novembre – 18 dicembre), inclusa la francese Stephanie Frappart, la prima donna ad arbitrare una partita di Ligue 1 (2019).

L’annuncio arriva anche in una giornata storica per il calcio femminile italiano, diventato ufficialmente professionistico.

La Federcalcio italiana (FIGC) ha annunciato a fine aprile che la prossima stagione dei Campionati Italiani Femminili (Serie A) sarà professionistica. Venerdì sono stati registrati i primi due contratti: Daniela Sabatino (Fiorentina) e Sofia Cantor (Juventus).

READ  Vincitori facili in Cina, Turchia e Italia - Sport

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.