Luglio 2022, uno dei mesi più caldi al mondo

L’Organizzazione meteorologica mondiale (OMM), un’agenzia specializzata delle Nazioni Unite con sede a Ginevra, ha dichiarato martedì che l’ultimo mese è stato uno dei più caldi mai registrati.

• Leggi anche – Incendi boschivi: distrutti più di 2.000 ettari in un sito naturale in Bretagna, Francia

• Leggi anche – Almeno un morto nel massiccio incendio di Cuba

“Il mondo ha appena vissuto uno dei tre luglio più caldi mai registrati. È chiaro, come tutti sappiamo, che un’ondata di caldo molto intensa e prolungata ha colpito parti d’Europa”, ha detto la portavoce dell’OMM Claire Nullis in una conferenza stampa.

In un comunicato stampa, l’OMM, citando i dati del Servizio Copernicus sui cambiamenti climatici, ha spiegato che il mese scorso sarebbe stato leggermente più fresco di luglio 2019, ma leggermente più caldo di luglio 2016.

“Ma la differenza tra questi tre mesi è davvero molto piccola”, ha detto la signora Knowles. La deviazione è inferiore al margine di errore.

Complessivamente la temperatura registrata nell’ultimo mese ha superato di 0,4°C la temperatura registrata a luglio nel periodo di riferimento 1991-2020.

E questo nonostante la presenza di un fenomeno naturale La Niña, che, secondo l’Organizzazione meteorologica mondiale, “dovrebbe avere un effetto rinfrescante”.

Il mese scorso, l’OMM ha invitato i leader a “svegliarsi” per ondate di caldo come quelle attualmente vissute in Europa, che dovrebbero diventare più frequenti a causa del cambiamento climatico almeno fino ai prossimi anni.

Secondo l’Organizzazione meteorologica mondiale (OMM), luglio 2022 non ha raggiunto la vetta del podio, con alcune regioni del mondo che hanno registrato temperature al di sotto della media lungo la parte occidentale dell’Oceano Indiano, dal Corno d’Africa all’India meridionale, e gran parte delle regioni centrali. Asia e gran parte dell’Australia.

READ  La Russia pubblica un elenco di 963 americani a cui è stato negato l'ingresso

Oltre all’ondata di caldo, alcune regioni del mondo stanno attraversando una grave siccità. Secondo l’Organizzazione meteorologica mondiale (WMO), luglio è stato più secco della media per la maggior parte dell’Europa, la maggior parte del Nord America e gran parte del Sud America, dell’Asia centrale e dell’Australia.

Al contrario, condizioni più umide della media sono state registrate nella Russia orientale, nella Cina settentrionale e in un’ampia area che si estende dall’Africa orientale all’India nord-occidentale attraverso l’Asia.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.