L’ONU esorta Musk a sostenere i diritti umani su Twitter

Sabato l’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani Volker Türk ha esortato il nuovo proprietario di Twitter Elon Musk a garantire che questi diritti siano rispettati sul social network.

• Leggi anche: Twitter sta licenziando circa il 50% dei suoi dipendenti in tutto il mondo

• Leggi anche: La pressione aumenta su Elon Musk mentre i marchi si allontanano da Twitter

“Vi esorto a garantire che i diritti umani siano al centro della gestione di Twitter sotto la vostra guida”, ha scritto Turk in una lettera aperta, in cui ha espresso le sue “preoccupazioni per la nostra sfera pubblica digitale e il ruolo di Twitter in essa”.

Ha aggiunto: “Il rispetto dei diritti umani comuni dovrebbe fungere da salvaguardia per l’uso e lo sviluppo della piattaforma” e “come tutte le aziende, Twitter deve comprendere i danni associati alla sua piattaforma e adottare misure per ripararla”.

In questo senso, l’informazione che Elon Musk ha licenziato all’intero team di Twitter dedicato ai diritti umani “non è, a mio avviso, un inizio incoraggiante”, come si è lamentato Mr. Turk.

L’Alto Commissario per i diritti umani, che ha giustamente pubblicato la sua lettera aperta su Twitter, dove ha circa 25.000 seguaci, ha delineato sei principi fondamentali, tra cui la libertà di espressione, la tutela della privacy e la garanzia della trasparenza.

Elon Musk, l’uomo più ricco del mondo, ha preso il controllo di Twitter il 28 ottobre, dopo aver acquistato il social network da Bluebird per 44 miliardi di euro. Ha prontamente sciolto il consiglio di amministrazione, ha licenziato i dirigenti, prima di licenziare circa la metà dei 7.500 dipendenti.

READ  A Malaysian court ruled the death of Nora Koren in "bad faith"

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.