“Lo sentiamo ogni notte, è incomprensibile!” I fuochi d’artificio selvaggi sono in aumento a Nizza

È un nuovo rito per i festeggiamenti di fine anno. La Prefettura delle Alpi Marittime ha emesso un decreto che vieta la vendita di alcuni articoli pirotecnici, nonché il possesso e l’uso di tutti i fuochi d’artificio per la ricreazione, fino al 2 gennaio. Obiettivo: Ridurre i rischi di disordine pubblico e incidenti.

Tuttavia, in alcune zone di Nizza, si continuano a sentire i rumori degli spari. “Ci vogliono dai quindici ai venti minuti. È incomprensibile.”chiede Andre Stumpf, presidente del comitato della contea di Bass-Sims.

Internet e frontiere

La stessa storia è dalla parte di Saint-Roch. “Lo sentiamo tutte le sere, anche Paillon. Al momento non si registrano danni, ma temiamo il peggio”.Dice il capo del comitato di quartiere. Geraldine Cullen collega questa ripresa con la chiusura di discoteche e bar da ballo: La gente festeggia nelle strade”.

Per quanto riguarda la Polizia di Stato, non ci sono ascensori privati, ad eccezione di quelli di Les Moulins e l’Ariane. “L’altro ieri, alle due del mattino, sono scoppiati colpi di mortaio, afferma Georges-Claude Trouva, presidente del comitato del distretto orientale. È lo stesso ogni notte, con i fuochi d’artificio durante il giorno. E diventa insopportabile durante le festività natalizie”.

Pertanto, gli effetti del decreto sembrano inconsistenti. Le persone che vogliono davvero comprare i fuochi d’artificio vanno online oppure possono andare in Italia, che non è soggetta alle stesse regole della Francia”, mi dispiace per il rivenditore di Nizza. Chi si stupisce della menzione del decreto perché dopo più di un anno di crisi sanitaria i negozi di intrattenimento non possono più fare affidamento sul segmento degli eventi per vendere.

READ  Euro 2020 - Spagna/Italia: su quali canali e a che ora vedere la partita in diretta?

I festeggiamenti di fine anno avrebbero potuto essere l’occasione per porre rimedio alla situazione.

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *