L’esercito intercetta i migranti siriani in viaggio verso l’Italia

L’esercito ha intercettato, venerdì sera, un’imbarcazione che tentava una traversata illegale al largo di Batroun, con a bordo 31 persone di origine siriana, che avevano programmato di recarsi in Italia, ha riferito sabato il nostro inviato dal Nord, Michael Hallack.

L’imbarcazione era salpata dalla riva della località di el-Heri, a Chekka, nel Nord, prima di incagliarsi a pochi chilometri da Selaata, dove l’esercito l’ha rimorchiata fino al porto prima di far sbarcare i passeggeri, tra cui uomini, donne e bambini . Tutti i passeggeri sono stati arrestati da una pattuglia dell’intelligence a Batroun e portati davanti alle autorità competenti per le indagini, ad eccezione del comandante della barca, che sarebbe fuggito in mare. Sul posto è stata inviata anche una squadra di emergenza della Croce Rossa Libanese di Batroun per curare eventuali feriti, ma i passeggeri erano tutti in buona salute.

Lo scorso settembre, un tentativo di emigrazione clandestina dal Libano ha provocato la morte di oltre 100 persone dopo l’affondamento del barcone al largo di Tartous, in Siria. La tragedia è stata l’ultima di una serie di tentativi di migrazione illegale via mare, poiché sempre più residenti e rifugiati dalla Siria, dove è scoppiata una guerra civile nel 2011, cercano di fuggire dalla crisi socio-economica. colpire su larga scala il Libano.

L’esercito ha intercettato, venerdì sera, un’imbarcazione che tentava una traversata illegale in mare al largo di Batroun, con a bordo 31 persone di origine siriana, che avevano programmato di recarsi in Italia, ha riferito sabato il nostro inviato dal Nord, Michel Hallak. La barca aveva lasciato la riva della località di el-Heri, a Chekka, nel nord, prima di naufragare alle…

READ  Canzoni&Parole, Primo Festival della Canzone Italiana a Parigi

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.