Le auto di lusso rubate in Europa vengono vendute in Marocco

La Guardia Civil, in collaborazione con la polizia locale di Motxamil, ha arrestato tre uomini di origine marocchina tra cui un calciatore, e tre donne di origine svizzera, spagnola e marocchina, di età compresa tra i 21 e i 35 anni, mentre viaggiavano in due auto rubate in Italia . a giugno e in Polonia ad ottobre, hanno detto fonti vicine alla questione InformazioneSottolineando che il calciatore, attualmente senza squadra, ha giocato nel campionato lussemburghese lo scorso anno.

I membri della rete vivevano in ville di lusso in affitto a Mutxamel e Iguise e avevano altri alloggi riservati esclusivamente alle loro attività criminali. Godevano di un elevato tenore di vita, guidavano auto di alta qualità che cambiavano regolarmente e indossavano abiti firmati, orologi costosi e gioielli, sebbene non svolgessero alcuna attività professionale.

Da leggere: Le auto da collezione rubate in Francia sono destinate al Marocco

Il leader del gruppo, un marocchino di 35 anni, era responsabile dell’acquisto di veicoli rubati all’estero, del cambio delle targhe e della vendita in Marocco. Le due auto in cui si trovavano al momento dell’arresto sono state sequestrate, insieme ad orologi del valore di 40.000 euro, una grande quantità di abiti firmati e 90 grammi di cannabis.

I sei imputati, comparsi in tribunale a San Vicente del Raspegue il 30 ottobre, sono stati accusati di traffico di auto rubate, traffico di droga e appartenenza a un’organizzazione criminale. Le due auto sequestrate sono state restituite ai rispettivi proprietari in Italia e Polonia, in collaborazione con le autorità di polizia dei due Paesi.

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.