La madre di Roberto Mancini, Marianna Puolo, sottolinea l’errore del figlio e critica Jorginho

La stessa madre di Roberto Mancini sottolinea l’errore del boss e critico italiano Jorginho. Secondo Marianna Puolo, Mario Balotelli doveva essere selezionato per affrontare la Macedonia del Nord giovedì scorso nella sconfitta per 1-0 dell’Italia, il che significa che non apparirà in Qatar.

La madre di Roberto Mancini, Marianna Puolo, ha messo in dubbio la decisione del figlio di non selezionare Mario Balotelli poiché l’Italia ha visto la fine dei suoi sogni di Coppa del Mondo. Gli Azzurri hanno conquistato la gloria europea meno di 12 mesi fa, battendo l’Inghilterra ai rigori a Wembley, ma non porteranno la bandiera del Paese in Qatar. La Macedonia del Nord si è assicurata una vittoria scioccante a Palermo al 92′. Mancini è stato lasciato indietro da quello che avrebbe potuto essere con sua madre che chiamava i suoi progetti di chiamata. L’Italia ha iniziato con Ciro Immobile al centro dell’attacco con Domenico Berardi e Lorenzo Insigne a supporto. Balotelli, che ha più di 30 presenze con la sua nazionale, attualmente gioca per la squadra turca dell’Adana Demirspor, ma è stato sostenuto dalla madre di Mancini per fare la differenza.

Ha detto a Radiouno: “Ieri poteva andare meglio, ma questo è il calcio, a volte le cose vanno bene ea volte le cose vanno male. Avevamo il gioco nelle nostre mani ma l’attacco non è stato eccezionale. Avrei chiamato Balotelli perché ha una forza fisica incredibile e sotto porta nessuno può fermarlo. Puolo ha anche preso di mira Jorginho del Chelsea, in lacrime per la sconfitta. Il centrocampista ha affermato che sarebbe stato “ossessionato a vita” dopo aver saltato i rigori nelle precedenti qualificazioni contro la Svizzera. Lei disse: “Purtroppo errori come quello di Jorginho ci sono costati. Non voglio puntare il dito perché di certo non lo ha fatto apposta, ma se sbagli tre rigori…”

Pubblicità

READ  Morte Raffaella Carrà, icona della canzone italiana

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.