La drammatica morte dell’ex calciatore italiano Gianluca Vialli all’età di 58 anni

Questa è un’altra sconfitta per il calcio mondiale. Dopo la recente scomparsa di Sinisa Mihailović W pelletIl Ballo Rotondo piange la scomparsa di Gianluca Vialli. Venerdì 6 gennaio la stampa italiana ha annunciato la morte dell’ex attaccante, all’età di 58 anni. Combatte il cancro al pancreas dal 2017.

Nato a Cremona, Gianluca Vialli è esploso quando è arrivato alla Sampdoria nel 1984, segnando 141 gol in otto stagioni. Con il club genovese ha vinto lo Scudetto, tre Coppe Italia, la Supercoppa italiana e la Coppa delle Coppe (C2). Raggiunse la finale di Champions League con la Sampdoria nel 1992, ma non riuscì ad affrontare il Barcellona. L’attaccante riuscirà a vincere le più importanti competizioni europee nel 1996 con la Juventus Torino, dove vinse anche un altro titolo di campione d’Italia, la Supercoppa e la Coppa Uefa (C3). Gianluca Vialli ha chiuso la sua carriera in Premier League, al Chelsea, con cui ha vinto la FA Cup. Con l’Italia, l’ex attaccante ha giocato 59 partite in nazionale e si è classificato terzo ai Mondiali del 1990.

Alla fine della sua carriera calcistica, Gianluca si è dedicato all’allenatore al Chelsea, dove ha vinto la Premier League Cup, il Community Shield (Coppa dei Campioni) e la Supercoppa UEFA. Nel 2018 si è unito all’amico di una vita Roberto Mancini nella selezione italiana e ha preso parte al successo della Squadra Azzurra a Euro 2020. Lo scorso dicembre ha dovuto lasciare il suo incarico per andare a curare la sua malattia a Londra.

numero

READ  Per le tagliatelle come in Italia, questa macchina per pasta manuale è scontata del 20%.

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *