La crescita potrebbe superare il 5,8% nel 2021, afferma il ministro dell’Economia

La crescita in Italia, la cui economia è stata devastata dalla pandemia di coronavirus lo scorso anno, dovrebbe raggiungere il 5,8% nel 2021 e potrebbe essere”anche un po’ più altoDi questo passo, lo ha annunciato domenica il ministro dell’Economia Daniele Franco.

Prevediamo una crescita del 5,8% per quest’anno e non si può escludere che sarà leggermente superiore. Questi numeri sono incoraggiantiLo ha detto al Forum Economico The European House – Ambrosetti di Cernobbio. Nella sua ultima previsione di aprile, il governo di Mario Draghi prevedeva un aumento del PIL del 4,5%, ma in più occasioni ha indicato una proiezione di crescita superiore al 5%. Alcuni economisti si affidano addirittura al 6%.

Dopo il secondo trimestre dove la crescita è stata del 2,7% rispetto al trimestre precedente, anche il terzo trimestre”BeneDaniele Franco ha rilevato che l’incremento della crescita nell’anno è stato del 4,7%. “È importante avere una rapida guarigione“, ma “La sfida più importante è crescere strutturalmente a un ritmo più elevato rispetto al passato‘ insistette il ministro.

Investimento totale italiano previsto in aumento del 15%

Come ha affermato Daniel Franco,Questo è un rimbalzo dalla più grande perdita di PILDalla seconda guerra mondiale, c’è stato un calo dell’8,9% nel 2020 sotto l’influenza della pandemia. Il ministro ha spiegato che il totale degli investimenti italiani, pubblici e privati, dovrebbe aumentare del 15% nel 2021 e la loro quota sul PIL salirà al 20%, rispetto al 18% nel 2020.

READ  Giorgio Chiellini, L'arte e l'intelligenza della guerra

Il governo italiano punta su un ambizioso piano di investimenti per un totale di 222,1 miliardi di euro in sei anni, incentrato su digitalizzazione, trasformazione ambientale e infrastrutture, finanziato in gran parte da fondi europei. Sotto l’influenza delle misure di stimolo, nel primo trimestre il disavanzo pubblico italiano è salito al 13,1% del PIL. Il debito pubblico dovrebbe raggiungere lo sbalorditivo 160% del PIL alla fine del 2021, rispetto al 134% nel 2019, prima della pandemia.

Secondo Daniel Franco, che ha indicato di voler continuarepolitica di espansione“Il prossimo anno per sostenere la crescita arriverà solo il ritorno del debito ai livelli pre-pandemia”Verso la fine del contratto“.

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.