La Corte Suprema sospende il trasferimento delle dichiarazioni dei redditi di Trump al Congresso

Donald Trump, che ha lottato per anni per mantenere segrete le sue dichiarazioni dei redditi, martedì ha ricevuto un’altra tregua dalla Corte Suprema degli Stati Uniti.

• Leggi anche: Trump convocato per testimoniare al Congresso per il suo ruolo nell’assalto al Campidoglio

• Leggi anche: Obama dice che la democrazia a rischio alle elezioni di medio termine

Un panel della Camera, però, chiede, dai Democratici, dal 2019 i documenti che l’ex presidente repubblicano ha inviato al fisco tra il 2015 e il 2020.

Ma, a differenza di tutti gli inquilini della Casa Bianca dagli anni ’70, Donald Trump ha sempre rifiutato di rilasciare le sue dichiarazioni dei redditi e ha lottato così duramente in tribunale per bloccare la petizione del Congresso.

Dopo molti episodi, la Corte d’Appello federale ha finalmente consentito alle autorità fiscali la scorsa settimana di consegnare questi documenti alla commissione, cosa che si sarebbe svolta prima delle elezioni di medio termine dell’8 novembre.

Il magnate immobiliare ha quindi inviato un ultimo appello urgente alla Corte Suprema degli Stati Uniti.

Come di consueto, martedì ha sospeso il trasferimento in attesa della disponibilità di elementi per una determinazione nel merito. Ha chiesto alla commissione di fornirle le sue argomentazioni entro il 10 novembre e dovrebbe prendere una decisione generale.

Anche se profondamente riformata da Donald Trump, la Corte Suprema ha causato molte battute d’arresto in questa materia, e in particolare nel 2020 ha autorizzato il trasferimento di documenti finanziari alla giustizia di New York che indaga sui suoi affari.

La mancanza di trasparenza del magnate immobiliare, che ha fatto della sua fortuna un argomento nella sua campagna, ha alimentato per anni speculazioni sull’entità della sua ricchezza o sui potenziali conflitti di interesse.

READ  Biden e Pelosi si sono astenuti dal chiedere le dimissioni del governatore di New York

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.