La Cina vieta gli esami scritti per gli studenti della scuola primaria

Pechino | La Cina lunedì ha vietato gli esami scritti per i bambini dai sei ai sette anni nelle scuole primarie, poiché il paese ha cercato di alleviare la pressione sugli studenti visti come un ostacolo al parto.

Pechino ha avviato un’ampia riforma dell’istruzione il mese scorso, con l’eccessivo carico di lavoro degli scolari e i costi esorbitanti dell’insegnamento privato oggetto di crescenti critiche.

L’istruzione in Cina è particolarmente competitiva ed elitaria, al fine di superare il test dell’età, “gaokao”, che determina alla fine del liceo se si accederà o meno all’istruzione superiore.

Secondo le nuove linee guida pubblicate lunedì dal ministero dell’Istruzione, non sarà possibile organizzare esami scritti nel primo e nel secondo anno della scuola primaria.

“Gli esami molto frequenti gravano sugli studenti e li mettono sotto tremenda pressione”, ha affermato il ministero.

Questo, ha detto, “è dannoso per la loro salute mentale e fisica”.

Le autorità avevano già dato il tono il mese scorso, vietando le lezioni private nei fine settimana e durante le vacanze scolastiche.

Questa azione ha causato un terremoto nel redditizio settore dell’istruzione aziendale e ha reso incerte le prospettive di lavoro per milioni di insegnanti.

Ossessionati dal successo dei propri figli, i genitori cinesi di solito iscrivono i propri figli a un gran numero di corsi extracurriculari, spesso molto costosi.

Chi se lo può permettere compra anche un alloggio vicino alle migliori scuole per mandarci i propri figli. Un fenomeno che fa balzare i prezzi degli immobili.

Ma l’onere finanziario di un’istruzione di qualità spesso impedisce alle coppie cinesi di avere un figlio, poiché le autorità cercano di aumentare il tasso di natalità in mezzo al rallentamento economico.

READ  Il figlio di Donald Trump viene interrogato dai procuratori generali

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *