Jet privato, milioni di euro, Ferrari, pellicce… Michel Drucker ha rifiutato tutto per restare su France Télévisions!

Molto prima di diventare uno statista in Italia, Silvio Berlusconi era già un grande uomo d’affari. Dopo aver costruito, si occupa della TV. E negli anni ’80, ha incrociato la strada con Michel Drucker …

Nel documentario, che andrà in onda il 21 dicembre Francia 3l’animatore francese racconta come è stato accolto dall’imprenditore italiano, mentre ospitava con grande successo.Champs ÉlyséesDa 3 anni su Antenne 2. Silvio Berlusconi voleva fargli una faccia cinqueE per questo non ha esitato a mettere mano al portafoglio.

I nostri colleghi di parigino Era già stato informato che avrebbe fatto volare Michel Drucker con un aereo privato a Milano e che gli avrebbe organizzato una festa.pazzo“e ha offerto un contratto”incredibile in quel momento“70 milioni di euro! Inoltre, gli avrebbe mostrato una Ferrari, oltre a pellicce per sua moglie.

Una proposta allettante, che tuttavia Michel Drucker rifiutò… Infatti, a quel tempo suo fratello Jean glielo proibì e gli disse: “Sarò il capo di Antenne 2. Avrò bisogno di te. Devi tornare agli Champs Elysees. Chiamerà Silvio e gli dirà di noEd ecco come France Télévisions è riuscita a mantenere il suo più grande ospite per tutta la vita!

FA

READ  Festival del cinema ebraico | comunicazione sociale

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.