Italia-Brasile: 3 a 2 – storytelling per uno spaccato di vita palermitana

01 ottobre 2022 10:30 sughero

Senza alcun legame con il prossimo Mondiale in Qatar, e ancor prima dell’eliminazione dell’Italia, Fabrice Piazza ebbe l’idea di celebrare una partita che 40 anni fa ha deliziato tutta l’Italia.

Nel luglio 1982, nei quarti di finale della Coppa del Mondo, ha battuto, per 3 gol a 2, il grande favorito che era il Brasile. E successivamente, ha ottenuto il titolo di campionessa del mondo. Basti pensare che, nelle famiglie italiane, tutti seguivano con passione l’andamento della Squadra Azzura.

Questo è ciò che ci racconta “Italia-Brasile: 3 a 2”, non solo l’evoluzione della squadra di calcio ma soprattutto la vita di una famiglia palermitana, quella dell’autore Davide Enia. L’acquisto di una nuova televisione, il raduno serale di famiglia e vicini di casa per seguire le partite, le abitudini ei piccoli riti di ciascuno. È un vero spaccato di vita come l’Italia è uscita da un periodo buio.

Fabrice Piazza è solo sul palco con il musicista Luis Pincheira. La forma proposta è quella della narrazione scandita dalla musica con alcuni titoli noti come “Viva Espana” (la Coppa si è svolta in Spagna) o “Felicidad”.

Questa produzione della Compagnie Odissea può essere vista in un allestimento di Baptiste Isaïa e in una scenografia di Pascale Fischers fino all’8 ottobre al CPCR, En Jonruelle 11 a 4000 Liegi.

Prenotazioni: [email protected] – 0493/72 39 39

F. Bonivert

READ  Questo nuovo indirizzo a Little Italy è una miniera d'oro per gli amanti dei vini naturali

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.